Nel Parco sud di Milano l'impresa che sta rivoluzionando la distribuzione e il rapporto con il pubblico. Partendo dalle fragole.

Le buone idee non vengono mai da sole. Potrebbe essere questo il motto per raccontare StraBerry (www.straberry.it), l’impresa che Guglielmo Stagno d’Alcontres ha ideato sui terreni di famiglia all’interno del Parco Agricolo Sud di Milano. La Coldiretti lo ha premiato due volte, nel 2013 e nel 2014, per l’innovazione e il rispetto dell’ambiente. Infatti la sua idea rischia di rivoluzionare la distribuzione di frutta e verdura.

Il punto di partenza sono state le grandi serre per produrre fragole e piccoli frutti: 25mila metri quadrati di serre fotovoltaiche riscaldate. La prima grande innovazione comincia proprio dalla distribuzione dei prodotti di queste serre, che non avviene solo tramite GDO come ci si aspetterebbe, ma attraverso un sistema di Apecar brandizzate che si spostano per tutta Milano. I prodotti possono essere acquistati così seguendo il percorso delle Apecar tracciato sul sito oppure - prossimamente - con ordini on line.

Ogni cestino di fragole e piccoli frutti ha una tracciabilità completa. Attraverso il QR code apposto su ogni confezione è possibile scoprire tutto: quando la frutta è stata raccolta, dove, il nome del raccoglitore e la varietà della pianta. C’è poi la possibilità di acquisto in cascina, duplice, interattivo. C’è una bottega aziendale dove acquistare i prodotti ortofrutticoli coltivati nei 250mila metri quadri dell’azienda. Ma non solo: chi vuole può camminare per una zona delineata all’interno della proprietà, scegliersi frutta e verdura direttamente dalla pianta, raccoglierla e pagare alle Apecar disseminate nel percorso. Chi invece vuole vivere ancor più intensamente il rapporto con la terra, può affittare uno degli appezzamenti lottizzati come orti e coltivarsi direttamente le verdure che più gli aggradano.

Ma StraBerry è anche orto didattico con la possibilità di ospitare scolaresche e famiglie, grazie anche a un’offerta rivolta ai più piccoli (mai provato il labirinto nel mais?). Ci si arriva anche con l’autobus. O meglio: si arriva in metropolitana alla fermata Villa Pompea della linea 2. Qui (previa prenotazione sul sito) ci sarà ad aspettarvi lo StraBerry bus per accompagnarvi in azienda. Geniale!