Debutta a Golosaria un’idea tutta nuova legata al riso e alla sua identità

Ogni terra ha i suoi giganti. A Vercelli, terra di risaie, con questo nome era identificata un’antica varietà di riso, dai chicchi particolarmente grandi e resistenti. Nonostante la sua naturale resistenza alle malattie (con la forza propria di un gigante), la sua coltivazione è stata lentamente abbandonata per colpa delle basse rese. Tuttavia oggi il Gigante di Vercelli, che mantiene i chicchi ben separati fino a fine cottura e nella sua coltivazione non necessita dell’utilizzo di funghicidi, è protagonista di una nuova ribalta.

il recupero, sotto l’egida del Ministero dell’Agricoltura che ne ha considerato la valenza di varietà storica, si deve al progetto Ideariso (piazza Martiri della Libertà, 1 • tel. 0383 48637) di Vercelli. E' un’azienda nata da un gruppo di agronomi per valorizzare le varietà storiche del territorio Vercellese, Novarese e della Lomellina. Le risaie, di proprietà dei soci, sono selezionate sulla base della vocazione a una determinata varietà così da garantire il massimo della resa da un punto di vista qualitativo, seguendo i principi dell’agricoltura biologica e integrata. La purezza della varietà viene garantita direttamente (per quanto riguarda il Gigante di Vercelli, ad esempio, di cui sono responsabili della conservazione della varietà storica) o attraverso la collaborazione con le principali aziende sementiere. La lavorazione, sempre secondo un attento progetto di filiera, avviene in alcune riserie artigianali collocate nel territorio d’origine dei risi. Infine l’ultima innovazione riguarda il packaging: non più plastica e metallo ma cartone e banda stagna, a comporre eleganti tubi che conciliano una corretta conservazione con la bellezza e la cura del dettaglio (ma soprattutto sono anche un comodo dosatore).

Oltre al Gigante di Vercelli, che rappresenta il simbolo del loro lavoro, propongono anche Carnaroli di qualità extra, riso integrale Felix, ottimo da bollire, il riso Rosso Originario Integrale, che viene conservato alcuni mesi prima della lavorazione così da conferirgli qualità organolettiche uniche, il riso Nero Originario Integrale ricco di antociani e, infine, il Riso Sant’Andrea Integrale biologico, di grande versatilità in cucina. Ideariso, che ha sottoposto all’assaggio di Paolo Massobrio i suoi risi (notevole il Gigante e davvero interessante il riso integrale Felix che va a braccetto con le verdure di stagione è il commento col Papillon) sarà dunque presente a Golosaria Milano, nei prossimo 5 e 7 novembre. Un debutto in grande stile!