Sarà “I Cammini del Vino” il tema della XIII edizione di Golosaria Monferrato, la rassegna itinerante di cultura e gusto che animerà le colline tra le province di Alessandria e Asti sabato 30 e domenica 31 marzo

Un tema che ha in sé un triplice significato: dal “camminare le vigne” di veronelliana memoria al cammino evolutivo del vino made in Monferrato, fino all'esperienza del trekking e del turismo lento.‬

Una vocazione outdoor che, dopo il successo della scorsa edizione, quest'anno permetterà ancor più di vivere a piedi il Monferrato con percorsi che toccheranno non solo le location principali di Golosaria, il castello di Casale e il castello di Uviglie, ma che si dirameranno in tutto il territorio.
Uno su tutti, l’itinerario che domenica partirà dalla Tenuta Montemagno, dove sarà presentata la guida di Franco Grosso dedicata ai cammini del Piemonte, e toccherà Altavilla, con un pranzo alla distilleria Mazzetti, la visita alla casa dell'artista Aldo Mondino e Fubine Monferrato, con il tour tra i suoi monumenti, l'anteprima della mostra di Peter Nussbaum e il trasferimento a Colle Manora, tra le opere di Mila Schoen.‬

Via dunque dal castello di Casale Monferrato, che ospiterà 80 produttori de ilGolosario, i birrifici artigianali e le cucine di strada, mentre il castello di Uviglie (Rosignano Monferrato) sarà la casa di Barbera&Champagne, l'incontro tra bollicine italiane e francesi e grandi rossi del Monferrato. Anche qui con le proposte golose delle cucine di strada, dalle ostriche alla carne cruda.‬

Ma tutt'intorno saranno oltre 20 le location coinvolte con iniziative, degustazioni e percorsi tra le colline o nei borghi storici. Dal castello di Piea, che mosterà gli oltre 40.000 narcisi in fiore del suo parco secolare, ai castelli di Giarole, Gabiano, Frassinello e Villa Gropella (Valenza), mentre a Ozzano Monferrato e Terruggia saranno accessibili gli infernot e le colline tutte da passeggiare.‬
Festa anche a Vignale Monferrato, che alzerà il sipario sul Grignolino del mondo e dove domenica (ore 11) saranno proclamati gli Amici del Grignolino 2019: il musicista Gianni Coscia e lo sportivo Roberto Bettega.‬ Tutto questo mentre Altavilla aprirà le porte della distilleria Mazzetti e di Cascina Cerola, la Tenuta Montemagno proporrà attività per grandi e piccini e Viarigi farà visitare la torre dei segnali con un focus sui vini da uve rare (Uvantica nella Locanda del Monacone).
Vino protagonista anche a Masio, che entra per il primo anno nel palinsesto di Golosaria con una degustazione “verticale” alla torre saracena, a Casorzo, patria della Malvasia dolce, e a Castagnole Monferrato, con un omaggio al Ruchè, mentre a Portacomaro la Bottega del Grignolino proporrà assaggi e laboratori di panificazione dei grani antichi.
Nel Basso Monferrato saranno in festa Castell’Alfero, sede del Museo “'L Ciar” dedicato alla civiltà contadina, Montiglio Monferrato, che vivrà con Golosexpo, Montechiaro d’Asti, Serralunga di Crea, Castelnuovo don Bosco, Moncalvo e Albugnano, con uno spaccato sui prodotti e le bellezze locali.‬

L'appuntamento per tutti sarà poi a Grazzano Badoglio, che nel week-end aprirà le sue corti e che domenica (ore 17) ospiterà il taglio della mitica torta dedicata al marchese Aleramo.‬