La particolarità di questa ricetta per gli gnocchi è che si parte dalle castagne fresche e non dalla farina di castagne. I vegetariani potranno condire gli gnocchi semplicemente con olio, qualche foglia di salvia e pepe appena macinato.

Ingredienti per 4-6 persone

  • Per gli gnocchi:

  • 1,5 kg di castagne fresche
  • 2 patate lesse medio-piccole (200-250 g)
  • 250 g di farina
  • 1 uovo
  • sale Per il ragù:
  • 250 g di coscia di tacchino macinata
  • 30 g di guanciale
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1/2 bicchiere di brodo vegetale
  • 1/2 costa di sedano
  • 1/2 carota
  • 1 piccolo scalogno
  • 1 pizzico di semi di finocchio
  • 1/2 foglia di alloro
  • 1 ciuffo di rosmarino
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

25 min

COTTURA

65 min

PREPARAZIONE

Lessate le castagne con la loro buccia, senza inciderle, per circa mezz’ora. Appena saranno tiepide, iniziate a sbucciarle, togliendone dall’acqua solamente 7-8 per volta per non fare seccare la buccia. Passatele al disco medio del passaverdura. Pesate 700 g di purè di castagne, disponetelo sulla spianatoia e lasciatelo raffreddare quasi completamente.

Unite le patate passate allo schiacciapatate, l’uovo e amalgamate velocemente il tutto. Aggiungete quindi 180 g di farina e impastate senza lavorare eccessivamente il composto. Se necessario, unite ancora un poco di farina. Formate una sorta di grosso salame e lasciate riposare 5 minuti. Per il ragù, scaldate alcuni cucchiai di olio in un tegame e fatevi appassire le verdure tritate con il guanciale e gli aromi.

Unite la carne di tacchino, fatela rosolare, salate, sfumate con il vino bianco, fatelo evaporare completamente, bagnate con il brodo e cuocete a fuoco dolce per una ventina di minuti. Dividete l’impasto a pezzetti, passate ognuno di essi sulla spianatoia infarinata in modo da ottenere tanti piccoli bastoncini, tagliateli a pezzetti di circa 1,5 cm e schiacciateli leggermente con il pollice sulla forchetta per rigarli.

Cuocete gli gnocchi in 3-4 tornate, in abbondante acqua salata in ebollizione, estraeteli con una schiumarola appena salgono a galla, depositateli nella padella contenente il condimento poi saltateli.