Questo primo piatto, appartenente alla tradizione abruzzese, è molto gustoso e nutriente e permette di recuperare la polenta avanzata

Ingredienti

  • 350 g di farina “0” più quella per infarinare
  • 200 g di polenta avanzata, fredda
  • 2 uova
  • 300 g di pasta di salsiccia
  • 250 g di polpa di pomodoro a cubetti
  • 2 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di brodo
  • 1 piccolo peperoncino piccante
  • 2 manciate di semola di grano duro o di farina di mais
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe di mulinello

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

50 min

COTTURA

50 min

PREPARAZIONE

Scaldate alcuni cucchiai di olio in un tegame e fate appassire la cipolla e l’aglio tritati, poi aggiungete la pasta di salsiccia e fatela rosolare un poco schiacciandola con una forchetta in modo che rimanga ben sbriciolata. Unite la salvia e il rosmarino legati, la polpa di pomodoro, il peperoncino e cuocete a fuoco dolce e tegame coperto per circa 20 minuti finché il sugo sarà ben legato.

Preparate le fregnacce
Schiacciate bene la polenta con una forchetta sulla spianatoia oppure passatela al disco grande del passaverdura. Unite la farina, le uova e un pizzico di sale e impastate energicamente per circa 10 minuti, in modo da ottenere una pasta liscia, omogenea e soda, che non appiccichi alle dita. Lasciate riposare per 15-20 minuti poi dividete l’impasto in 4 pezzi e stendetelo con il matterello ricavando una sfoglia spessa 3 mm. Tagliate la sfoglia a strisce larghe poco più di un dito, tagliatela di sbieco nell’altro senso in modo da ottenere dei rombi-rettangoli lunghi circa 4 cm e infarinateli con la semola per non farli appiccicare.

Lessate le fregnacce in abbondante acqua salata in ebollizione per 5-7 minuti, scolatele, versatele nel tegame contenente il condimento e mescolate per alcuni istanti. Distribuite le fregnacce nei piatti e irroratele con un filo di olio crudo.