Dal Piemonte tre cioccolaterie eccellenti per fare scorta di tavolette, praline, gianduiotti che portano buonumore

Se avete letto l’articolo di Paolo Massobrio dal titolo emblematico: “PATRIMONIALE!” (link) c’è più di un motivo per aumentare l’ansia in questo periodo davvero difficile. E mai come l’inverno 2020 sarà ricordato come quello del cioccolato, la cui assunzione è un'ancora, perché offre buonumore. È provato scientificamente, ma per alcuni è anche un’esigenza fisica. Ora, visitando la Fiera di Golosaria Online, che sembra nuova dopo il tocco degli addobbi natalizi, ho scovato almeno dieci produttori di cioccolato, anche se, vivendo in Piemonte, sono tre quelli della mia predilezione, che cerco e ricerco, senza dimenticare Bodrato, Guido Castagna, oppure i grandi maestri cioccolatieri di Torino, che sulla nuova edizione del Golosario occupano due pagine fitte facendo girare la testa.
Torino e l'intero Piemonte, dunque, vantano una secolare tradizione legata all'arte cioccolatiera, in grado ancora oggi di esprimere Maestri eccellenti, apprezzati a livello internazionale. Un percorso sensoriale iniziato nell'era sabauda con la pasta di cacao diluita, e che nei secoli, ha registrato qui l'invenzione delle tavolette solide, dei cioccolatini e della pralineria. Il perfetto connubio gustativo con la nocciola delle Langhe ha rappresentato una tappa fondamentale di questa avventura e, la creazione del classico gianduiotto, il primo cioccolatino a essere incartato, ne è stata senza dubbio l'espressione più autentica.

Guido Gobino. Genialità, passione e creatività sono i tre elementi che caratterizzano da quarant'anni, l'attività di Guido Gobino nella sua Torino (ma ora anche a Milano con ben due punti vendita). Fondamenta del suo progetto, la rigida selezione di fave di cacao del centro e sud America, e quella di Nocciole Piemonte Igp in Alta Langa. Tra le sue creazioni top, il Gianduiottino Tourinot®, un gioiello di soli 5 grammi a cui si sono affiancati la versione da 10 grammi, il Tourinot Maximo® e il Maximo +39, con il 39% di nocciole piemontesi. Da non perdere poi Hazelshock, una polvere di nocciole Piemonte Igp, i cremini, le tavolette di cioccolato, le creme spalmabili e le ganache proposte in diverse varianti. Tutti raccontati nel nuovo libro che Gobino ha dato alle stampe in questo autunno, per celebrare i 20 anni del suo Tourinot che fra i primi recensì Paolo Massobrio sul settimanale l’Espresso.
tourinot_maximo_39.jpg il Tourinot Maximo® +39A. Giordano Torino. Il negozio in piazza Carlo Felice a Torino, appena scesi dal treno a Porta Nuova resta un tuffo nella storia, fra legni antichi e profumi che da 123 anni raccontano la tradizione del giandujotto tagliato a mano. Dal 1897, infatti, la famiglia Faletti è fedele custode della grande tradizione cioccolatiera sabauda. Qui si esprime con una selezione accurata di cacao dall'Ecuador e dalla Costa d'Avorio, con sapienti lavorazioni artigianali e confezionamenti manuali, e infine creazioni originali e uniche.
Dagli storici gianduiotti ai tradizionali cremini piemontesi, poi crema nocciola e pistacchio e crema nocciola e caffè. Ampia proposta di tavolette, cioccolatini e praline. Ma col giandujotto classico tagliato a mano la depressione incombente – statene certi – va via!
giordano.jpgi gianduiotti artigianali fatti a manoGiraudi. Qui siamo invece ad Alessandria, che vuol dire “alta pasticceria” se pensiamo a Zoccola e Gallina (i baci famosi sono infatti al cioccolato). E proprio qui apriva bottega Giraudi, dove agli inizi degli anni Ottanta giunse Giorgio Onesti, che cambiò letteralmente la vita al giovane Giacomino Boidi quando assaggiò i suoi mandrugnin. Ma il prodotto che lo ha reso celebre è stata la Giacometta, deliziosa crema di nocciole Tonde Gentili Trilobate di collina e cacao pregiati, che ha portato Giacomo alla ribalta internazionale, tanto da trasferire due volte il suo laboratorio che oggi, a Castellazzo Bormida, è una colorata e autentica “Fabbrica di cioccolato" (proprio come nel film). E da qui è stato un successo dietro l'altro. A riprova, ecco il mini Gianduiotto, di circa 7,5 grammi, i Nocciolini (sfere di cioccolato ripiene con una crema di nocciola Piemonte Igp), i Baciut, baci di dama lavorati con farina di grano khorasan, e una vasta gamma, bella e originale, di cioccolatini, praline, cremini, tavolette e dragées.
Giacometta.jpg
la "mitica" crema spalmabile GiacomettaCercate tutti questi prodotti nei loro shop online:
Guido Gobino
guidogobino.it

A. Giordano
http://www.giordanocioccolato.it/#/prodotti

Giraudi
https://www.giraudi.it/produzione/