Stamane alla Prova del Cuoco porto i saluti di don Sandro ad Antonella Clerici. Non serve dire il cognome o quant'altro: don Sandro è don Sandro, parroco a San Salvatore Monferrato (Al), ma soprattutto autore di libri (per Piemme) e protagonista a trasmissioni televisive come Che fai mangi con Enza Sampò e la Prova del Cuoco nel 2006.

Be', lunedi sera, dopo tanti anni, le nostre strade si sono incrociate con un invito a cena nella sua canonica. Ha cucinato tutto lui: insalata russa (perfetta), i friciulin con le erbe, il risotto ai finferli raccolti da lui, il pollo alla pizzaiola, buonissimo, col Maccagno, che non fa più nessuno. E poi la crema di mascarpone sulla torta di mele.
Con noi c'era anche don Gabriele, 29 anni, prete da uno.
Ma il bello di don Sandro è la sua conoscenza delle erbe, che è una ricchezza di gusto e credo anche di salute incredibile. A fine cena, fra i libri e i fogli sparsi, ha tirato fuori un'antica ricetta del basso casalese, di Balzola, per esattezza: la zuppa di viole. Commovente. E chi la fa più.