Il Comune di Vignale, in occasione di Golosaria Monferrato 2018, ha deliberato una nuova De.Co.

Perché a Vignale è stata deliberata la De.Co. del coniglio al Grignolino? Perché a Vignale, come in tutti i paesi agricoli, in ogni cascina si allevavano polli e conigli, che servivano al sostentamento della famiglia. Pertanto, negli anni vennero elaborate molte ricette che differivano per la scelta degli ingredienti e la cottura. Tra queste, la più apprezzata era a base di coniglio fatto cuocere nel vino rosso, in particolare nel Grignolino, con l'aggiunta di acciughe.

La delibera della De.Co. del Comune di Vignale prevede che, per la realizzazione del "Coniglio al Grignolino", chiamato anche "Coniglio alla contadina" di origine monferrina si impieghino questi ingredienti:
coniglio, pancetta, acciughe, salvia, rosmarino, timo, alloro, aglio, prezzemolo, cipolla, olio extravergine d'oliva, vino Grignolino e sale.

La preparazione della ricetta prevede diverse fasi:
Fare appassire la cipolla tritata con olio, pancetta e aggiungere il coniglio tagliato a pezzi.
Preparare un mazzetto di "odori", legarli e aggiungerli al coniglio.
Versare abbondante vino e lasciare evaporare.
Continuare la cottura del coniglio con il coperchio, aggiungendo, se serve, brodo vegetale.
Tagliare finemente il fegato con poco aglio, prezzemolo e acciughe; aggiungere eventualmente la farina bianca e poi aggiungere questo preparato nella casseruola con il coniglio e fare cuocere a fiamma alta affinché si insaporisca con la salsa.

Quando il coniglio è cotto, posizionare i pezzi di coniglio su un piatto da portata, accompagnato da patate al forno.

Il coniglio al Grignolino si potrà gustare a Vignale durante Golosaria, nella giornata di domenica 2 aprile, preparato dalla Pro Loco.