L’avventura di una famiglia che ha saputo trasformare un bar di paese in un luogo dove il gusto è esperienza a 360°

Colzani. Un nome, una storia di successo. Un’avventura che è vero orgoglio italiano. E che in nemmeno quarant’anni ha visto un piccolo bar di paese, diventare un luogo dove il gusto si sperimenta a 360°.

Era il 1977 quando Fausto e Gabriella iniziavano l’attività a Cassago Brianza (Lc), luogo citato da Agostino d’Ippona nel libro IX delle sue Confessioni, e dove il santo abitò in preparazione del suo battesimo. Oggi, quell’avventura è cresciuta diventando C-Caffè, C-Torrefazione, C-Hotel, C-Spa, C-Rooms, C-Lounge, C-Vini, C-Libri, C-Fiori, C-Design, C-Arte, vale a dire più spazi dove il cliente non “fruisce di un servizio”, ma vive una vera e propria esperienza, fisica, emozionale, creativa.

Già insignito del nostro Premio Golosario e da sempre luogo della nostra predilezione, Colzani (via Nazario Sauro – tel. 039955188) è sinonimo di eccellenza, perché dalla caffetteria, con caffè buono come in pochi altri posti in Italia, alla pasticceria (provate brioche e pasticcini!), alla ristorazione, fino all’accoglienza, ogni attività svolta regala quella che qui chiamano “experience”, cioè una vera e propria esperienza, appunto, fatta di emozioni e gioie che si traducono in voglia di tornare.

In un settore tuttavia questa realtà ha raggiunto vette che la collocano ai vertici mondiali. Il cioccolato, grazie al talento di Marco Colzani, che, sebbene umilmente si definisca “cioccolatiere artigiano sperimentatore”, dopo aver fatto esperienze in giro per il mondo, oggi è uno dei massimi conoscitori del “cibo degli dei”, e in realtà, più che artigiano, è vero artista del cacao (sufficiente osservare le sue creazioni, sculture di bellezza mozzafiato), e sarà strameritato Ambassador del cioccolato ad Expo2015.

In proposito, visto che la Pasqua ormai è alle porte, una visita qui sarà occasione per procurarsi una delle sue splendide, ma soprattutto, buonissime, uova pasquali, leccornie e gioielli di rara bellezza che contribuiranno a rendere indimenticabile queste festività pasquali.
Viva i Colzani! Viva il grande talento italiano!