Dai fratelli Salis di Sant’Antioco

I loro prodotti svettavano nella nostra enoteca di Carloforte (Enoteca Nasacca) e la curiosità di andare a conoscere Annamaria e Mario Salis è stata troppo forte. Sul lungomare Cristoforo Colombo 61, dove c’era il loro primo laboratorio, hanno un negozietto che sembra, da fuori, una gioielleria, senza insegna. È di fianco alla gelateria La Laguna che fa buoni gelati e soprattutto dei ghiaccioli alla melegrana e limoni freschissimi.
Entri e ti colpisce una grande baffa di bottarga, che è il prodotto principe della loro produzione. Qui la bottarga di tonno e di muggine la trovi in tutti i modi: sottovuoto, in polvere, ma non da meno sono le confezioni di tonno (in vasetto o in scatola) e delle acciughe. Acciughe del Mediterraneo, così come il tonno rosso, che viene pescato da fine aprile a fine giugno e quindi lavorato fresco. Quest’azienda nacque nel 1983 per iniziativa di Efisio Salis, il padre di Mario che già era in azienda e di Annamaria, che poi è subentrata occupandosi di amministrazione e marketing. Con lei visito anche il nuovo stabilimento, che da cinque anni è nella zona industriale di Sant’Antioco.
C’è la bottarga fresca che viene pressata, come si è sempre fatto, coi pesi sopra gli assi; ci sono le celle che tengono le baffe al fresco. Appena sei dipendenti, per una realtà in crescita: stanno raddoppiando i locali del laboratorio, lindo e funzionale. I loro prodotti sono presenti nelle boutique del gusto della Sardegna e solo il 20% nel Continente. Sarebbe un onore averli a Golosaria Milano in ottobre, visto che Salis sarà una delle novità del nostro Golosario 2019, quello dei 25 anni. Complimenti!