Non poteva mancare anche Golosaria Monferrato l'attenzione crescente per l'arte brassicola in Italia, con la presenza di 5 birrifici artigianali che il 18 e il 19 aprile al castello di Casale metteranno a disposizione dei visitatori la loro esperienza. Ecco quindi Silvia Castagnero che ad Agliano Terme (At) realizza cinque birre non filtrate né pastorizzate, impiegando l’orzo di produzione aziendale; la Brasseria Alpina di San Germano Chisone (To) che produce birre ad alta fermentazione con materie prime locali come il genepi, il timo serpillo e le mele piemontesi: ad oggi sono 12 le birre prodotte e altre ancora sono in programma per il futuro. Vallecellio da Cellio (Vc) ha una produzione fortemente legata al territorio che, nel Vercellese, vuol dire soprattutto riso. Il fiore all’occhiello è infatti la Riso, birra bianca con orzo e riso Arborio, aromatizzata con luppolo, scorza d’arancia e coriandolo. Dal Veneto arrivano le birre del Birrificio Artigianale Ofelia di Sovizzo (Vi), che ci seguono in tutte le edizioni di Golosaria e che presentano le loro quattro originali birre che impiegano, dove è possibile, materie prime locali e di stagione. Una new entry è infine la Birra Conte Gelo di Vigevano (Pv) con le sue quattro birre non pastorizzate e non microfiltrate, con il valore aggiunto dell’utilizzo di un’acqua di purezza microbiologica e con una composizione salina molto delicata.
Venitele a scoprire a Golosaria (www.golosaria.it)!