Siamo in un paese antico, Bene Vagienna (in frazione Podio, 18 – tel. 3351340384 – 3383020659), non lontano da Savigliano e Saluzzo, dove due imprenditori, Danilo Sanino e Massimo Gallo, uniti da una grande amicizia, dalla passione per la birra e dall’amore per la propria terra, hanno scommesso sulla Birra Memo.

“Memo” era il soprannome del nonno di Danilo, che rievoca a entrambi la memoria delle emozioni, dei bei momenti di condivisione e di felicità di cui una buona birra è l’accompagnamento perfetto.
La Memo è una birra non filtrata né pastorizzata, secondo la teoria per cui il luppolo fa da conservante e i migliori lieviti garantiscono una fermentazione naturale. Non disponendo al momento di un proprio birrificio, per la produzione delle prime bottiglie di birra Danilo e Massimo si sono appoggiati ad un birrificio artigianale in Toscana, nell’attesa di aprire un brewpub tutto loro in Piemonte. L’orzo impiegato nella produzione proviene dall’azienda agricola di proprietà.

Sono quattro le birre realizzate: la Bionda, beverina, speziata di luppolo, con leggere note fruttate, ha colore dorato ed è ideale come aperitivo, con il pesce e la pizza; la Bianca è complessa per l’unione di materie prime locali a spezie orientali e buccia d’arancia che donano un aroma e un sapore fresco che la rendono adatta al consumo estivo e come aperitivo; la Rossa, di colore rubino, di buon corpo e grado alcolico in cui risaltano le note speziate del lievito, è adatta con i formaggi stagionati, le carni rosse e gli arrosti. La Miele è la birra che più ci ha entusiasmato. È prodotta con malto d’orzo, frumento, miele locale, è molto profumata e dolciastra, ma il sapore dolce è equilibrato dal luppolo che la rende ben bilanciata. Di colore rame, speziata e pungente, è perfetta a fine pasto e come digestivo.

Al momento del servizio, si consiglia di tenere le birre in frigo per almeno 24 ore, non scaraffare e non consumare il fondo che si crea naturalmente. Le birre si possono acquistare attraverso l’e-shop del sito internet.