Amélie, il locale di Paolo Matta e Michela Riva

Il mago del risotto? È a Milano? È a Vercelli? No, è a Baveno! È Paolo Matta, titolare con Michela Riva di Amélie (via I maggio, 17 - tel. 0323924496) ristorantino bomboniera che ha aperto da poco e che riceve la sua prima recensione nazionale da noi, qui, su ilGolosario.it. Vi aspetta in un angolino romantico, del bel paesino affacciato sulle rive del Lago Maggiore. All’inizio del vicolo in sassi di fiume che sale al locale, sotto ai fiori, l’indicazione per l’ingresso e un piccolo cartello che annuncia: “Da qui potreste incontrare una fata”. Pochi passi e…benvenuti nel favoloso mondo di Amélie! L’insegna si ispira al celebre film di Jean Pierre Jeunet, anticipando che la filosofia cui si ispirano i titolari, è eccellenza nella semplicità. I pochi coperti della graziosa saletta, con i tavoli ben apparecchiati, e la carta dei vini, in cui c’è bella selezione dei nostri Top Hundred, dicono della cura assoluta degli ospiti.

E allora che la fiaba incominci! Pronti a incontrare fate e maghi? Fata è Michela Riva, in sala, naturopata, cui si deve la presenza di fiori, essenze, profumi. Il mago è Paolo Matta. Lombardo di origini, esperienze in grandi brigate, navi da crociera e cucine importanti. Soprattutto, come anticipato sopra, vero mago dei risotti. Il piatto che vale il viaggio è il risotto alla milanese con ossobuco in gremolada, radioso! Ma sarete felici anche con flan caldo ai porcini con crema di Fontina DOP, gnocchi di patate fonduta al Bettelmatt Alpe Forno, trancio di ombrina con patate schiacciate al porro cipolla di Tropea o coscia di faraona con brandy uva sultanina e castagnaccio. Di dessert creme brulée al cioccolato fondente e amaretto o sorbetto al mango e rhum. Con le coccole finali che accompagneranno il caffè chiuderete una sosta da...favola!