Su Avvenire di oggi Paolo Massobrio si sofferma sulle sinergie esistenti tra attività nei paesi di campagna

Nell’articolo uscito oggi su Avvenire Paolo Massobrio ha raccontato di un suo recente viaggio in Friuli, dove ha notato una sinergia di intenti fra attività diverse nei piccoli centri. Proprio nella terra che venne ferita dalla tragedia del Vajont, ha constatato una rinascita che parte dal valore umano per costruire un futuro nuovo. Questo ha portato Massobrio a pensare alla notizia del Corsera sul “Reddito di contadinanza”, che cerca una risposta a cosa rimanga dell'appello al "ritorno alla terra" dell'allora ministro Martina. Sicuramente non ha portato ai risultati sperati, soprattutto in termini di maggiore occupazione. Anche se l'idea poteva essere buona, è stata affossata da una burocrazia soffocante, che oggi sembra essere diventata l'alibi a cui tutti si appellano per giustificare un fallimento.

L'appello di Paolo Massobrio di questa settimana è di ripartire dalle campagne e assecondare la naturale spinta che viene dal basso: su questo dovrebbe riflettere l'attuale politica.

Per leggere l'articolo completo clicca qui