Gli esiti delle degustazioni della 26^ edizione di Nebbiolo Prima

L’articolo dedicato ai migliori assaggi dei grandi vini di Langa con la loro descrizione è uscito stamane sulla Stampa nella sezione Tuttigusti dove appare la ormai ventennale rubrica In Cantina (link) che resta un osservatorio pressoché unico delle novità in campo enologico di tutta Italia.

Questo articolo è un riassunto e un compendio delle risultanze emerse dalla quattro giorni di degustazioni effettuate ad Alba presso l’Hotel I Castelli, grazie all’iniziativa dell’Associazione Albeisa che non ha voluto rinunciare a celebrare la 26^ edizione di Nebbiolo Prima.
albeisa.jpgDetto questo, ecco la sorpresa di trovare molte aziende con il loro Barolo 2017, nonostante si fosse trattato di un’annata non facile. Eppure le sorprese ci sono state e tante. Meno aziende, invece, per il Barbaresco 2018 e solo 15 quelle del Roero con il millesimo 2018 che si è rivelato decisamente interessante.

In tutto 194 aziende rappresentate, per 350 vini da assaggiare essendo comprese anche le “Riserve” di Barolo 2015, Barbaresco 2016 e Roero 2017.
Gli assaggi sono stati effettuati tutti alla cieca, con bottiglie coperte, per 11 degustatori blindati per 4 giorni dentro all’hotel di Alba.
bicchieri.jpgCome sempre il metodo del sottoscritto è stato quello degli asterischi che vanno da 1 a 5 (decisamente rari in questa sessione) con i vari + . Qui di seguito vado a menzionare, nelle varie sessioni di assaggio, quelli che hanno ottenuto valori dai 4 asterischi ai 5, mentre nell’articolo apparso sulla Stampa, ho menzionato quelli che partivano dal giudizio dei 4 +.
Nell'elenco a seguire il nome del vino è indicato tra virgolette e il cru tra parentesi, mentre le foto che abbiamo scelto riguardano una cantina per sessione di assaggio che entrerà sull’edizione 2022 de IlGolosario.

Barbaresco 2018 assaggiati (58 campioni)
1° Rizzi di Treiso (Rizzi)
2° Molino Az. Agr. di Treiso "Teorema"
molino.jpg3° Cascina Morassino di Barbaresco "Morassino"; Fratelli Giacosa di Neive (Basarin) "Vigna Gian Matè"
4° Adriano Marco e Vittorio di Alba "Sanadaive"; Musso di Barbaresco (Rio Sordo); Bera di Neviglie; Piazzo di Alba; Lodali di Treiso.
5° Fratelli Grasso di Treiso (Vallegrande); Cà del Baio di Treiso "Autinbej" (Vallegrande); Figli di Luigi Oddero di La Morra (Rombone); Abrigo Orlando di Treiso (Meruzzano); Cascina Vano di Neive (Canova); Bel Colle di Verduno (Pajorè); Michele Chiarlo di Calamandrana (Asili) e Giuseppe Cortese di Barbaresco.

Altri con 4 asterischi: Rivetto Alessandro di La Morra (Montersino); Manera Fratelli di Alba (Rizzi); Culasso Piercarlo di Barbaresco (Faset) "Duesoli"; Rattalino Massimo di Barbaresco "Quarantadue42"; Albino Rocca di Barbaresco (Ronchi); Castello di Neive di Neive (Albesani) "Santo Stefano"; Fontanabianca di Neive (Bordini); Pelissero di Treiso "Cascina Crosa"; Montaribaldi di Barbaresco (Sorì Montaribaldi); Pietro Rinaldi di Alba (San Cristoforo); Produttori Barbaresco di Barbaresco; Elvio Pertinace di Treiso (Nervo).

Barbaresco Riserva 2016 assaggiati (15 campioni)
1° Albino Rocca di Barbaresco con la Riserva Ronchi e Francone di Neive.
A seguire: Castello di Neive Riserva Albesani "Santo Stefano"; Cascina Vano di Neive Riserva Pilone nei Rivetti
cascina-vano-barbaresco-ok.jpgLuisin di Barbaresco; Produttori Barbaresco di Barbaresco Riserva Pora; Musso di Barbaresco Riserva Pora; Cascina Bruciata di Barbaresco Riserva Rio Sordo.

Roero 2018 assaggiati (15 campioni)
1° Cascina Val Del Prete di Priocca d’Alba "Bricco Medica"
2° Fabrizio Battaglino di Vezza d’Alba (Colla)
roero-battaglino.jpg3° Careglio di Baldissero d’Alba
4° Lorenzo Negro (Prachiosso) e Bajaj, entrambi di Monteu Roero

Altri con 4 asterischi: Malabaila di Canale "Bric Volta; Ponchione di Govone "Monfrini"; Frea di Montaldo Roero (Muschiavin); Rabino Fratelli di Santa Vittoria d'Alba; Tibaldi di Pocapaglia "Roccapalea"; Deltetto di Canale (Gorrini); Cascina Cà Rossa di Canale (Valmaggiore) "Audinaggio".

Roero Riserva 2017 assaggiati (16 campioni)
1° Angelo Negro & Figli di Monteu Roero Riserva “Sudisfà”
A seguire: Buganza Renato di Piobesi d'Alba; Pelassa Daniele di Montà d'Alba Riserva "Antaniolo"
pelassa-roesro.jpgLorenzo Negro di Monteu Roero Riserva San Francesco; Malabaila di Canale Riserva "Castelletto"; Malvirà di Canale Riserva S.S. Trinità

Ed ora eccoci al Barolo.
Barolo Riserva 2015 assaggiati (31 campioni)
1° La miglior Riserva 2015 è stata quella di Livia Fontana di Castiglione Falletto con il cru Bussia
2° Palladino di Serralunga d’Alba con la Riserva San Bernardo
3° Con la riserva Bussia: Silvano Bolmida di Monforte d'Alba; Costa di Bussia di Monforte d'Alba; Franco Conterno di Monforte d'Alba; Cantina Stroppiana di La Morra.

Di seguito, in ordine, le sessioni dei vari Comuni, dove si è notata la buona performance di La Morra e Monforte, che hanno avuto un alto numero di Barolo valutati con voti alti.

Barolo 2017 di Barolo assaggiati (33 campioni)
1° Vajra (Bricco delle Viole)
2° Francesco Rinaldi (Cannubi)
3° Giuseppe Rinaldi (Brunate); Fratelli Barale (Castellero)
4° Roberto Sarotto di Neviglie "Audace"; Marchesi di Barolo (Sarmassa); Giacomo Brezza (Sarmassa); Mauro Marengo di Novello.

A seguire con 4 asterischi: Gomba; Astemia Pentita (Cannubi); Virna Borgogno (Cannubi)
virna-borgogno.jpgPoderi Luigi Einaudi di Dogliani (Cannubi); Bric Cenciurio (Coste di Rose); Vite Colte "Essenze"; Viberti Giovanni "Buon Padre"; Mauro Veglio di La Morra (Paiagallo); Casa E. di Mirafiore di Serralunga d'Alba (Paiagallo); Cagliero (Terlo).

Barolo 2017 di Castiglione Faletto, La Morra più altri Comuni assaggiati (76 campioni)
1° Oddero di La Morra (Villero)
2° Luigino Grimaldi di Diano d'Alba (Bricco San Biagio)
3° Gianfranco Bovio di La Morra (Arborina); Curto Marco di La Morra (Arborina)
4° Pio Cesare di Alba "Pio"; Camparo di Diano d'Alba (Boiolo)
Camparo-Barolo-Boiolo.jpgCollina di Dioniso di La Morra (Brunate); Gagliasso Mario di La Morra (Torriglione); Matteo Ascheri di Bra.

A seguire con 4 asterischi: Cavalier Bartolomeo di Castiglione Falletto (Altenasso); Cavallotto di Castiglione Falletto (Bricco Boschis); Anna Maria Abbona di Farigliano (del Comune di Castiglione Falletto); Paolo Scavino di Castiglione Falletto "Bric del Fiasc" (Fiasco); Sordo Giovanni di Castiglione Falletto (Rocche di Castiglione); Brovia di Castiglione Falletto (Villero); Fenocchio Giacomo Monforte d'Alba (Villero); Reverdito Michele di La Morra (Bricco Cogni); Mauro Molino di La Morra (Bricco Luciani); Cascina Ballarin di La Morra (Bricco Rocca); San Biagio di La Morra (Bricco San Biagio); Crissante di La Morra (Capalot); Revello F.lli di La Morra (Conca); Enzo Boglietti di La Morra (Fossati); Poderi Marcarini di La Morra (La Serra); Voerzio Martini di La Morra; Ratti di La Morra (Mercenasco); Burzi Alberto di La Morra (Rocche dell'Annunziata); Aurelio Settimo di La Morra (Rocche dell'Annunziata); Cantina Stroppiana di La Morra (San Giacomo); Diego Morra di Verduno "Zinzasco"; Diego e Damiano Barale di Barolo; Francone di Neive; Olivero Mario di Roddi "Vigneunite".

Barolo 2017 di Serralunga d’Alba assaggiati (35 campioni)
1° Luigi Vico di Serralunga d'Alba (Prapò)
2° Brovia di Castiglione Falletto (Brea)
3° Fratelli Revello di La Morra (Cerretta); Arnaldo Rivera - Terre del Barolo di Castiglione Falletto (Monvigliero)
4° Bel Colle di Verduno (Monvigliero); Pietro Rinaldi di Alba (Monvigliero)
pietro-rinaldi-barolo-monvigliero.jpgCasa E. di Mirafiore di Serralunga d'Alba (Lazzarito)

A seguire con 4 asterischi: Reverdito Michele di La Morra (Badarina); Schiavenza di Serralunga d'Alba (Broglio); Giovanni Rosso di Serralunga d'Alba (Cerretta); Palladino di Serralunga d'Alba (Parafada); Angelo Negro di Monteu Roero (del Comune di Serralunga d'Alba); Fontanafredda di Serralunga d'Alba (Fontanafredda) "Vigna La Rosa"; Vietti di Castiglione Falletto (Lazzarito).

Barolo 2017 di Monforte d’Alba assaggiati (38 campioni)
1° Poderi Ruggeri Corsini (Bricco San Pietro)
poderi-ruggeri-corsini.jpg2° Conterno Fantino (Ginestra) "Vigna Sorì Ginestra" e (Mosconi) "Vigna Ped"; Poderi Colla di Alba (Bussia); Costa di Bussia (Bussia); Franco Conterno (Panerole); Fratelli Alessandria di Verduno (Gramolere)
3° Castello di Perno; Le Cecche di Diano d'Alba (Bricco San Pietro); Cascina Amalia (Le Coste di Monforte); Agricola Marrone di La Morra (Bussia); Broccardo (Ravera); Cascina Chicco di Canale (Rocche di Castelletto)
4° Pecchenino di Dogliani (Bussia); Piazzo di Alba; Tenuta Rocca (Bussia); Cà Brusà (del Comune di Monforte) "Menico".

A seguire con 4 asterischi: Gigi Rosso di Castiglione Falletto (Bricco San Pietro); Anna Maria Abbona di Farigliano (Bricco San Pietro); Diego Pressenda di Monforte d'Alba (Bricco San Pietro); Batasiolo di La Morra (Bussia) "Vigneto Bofani"; Famiglia Anselma di Barolo (Bussia Vigna Pianpolvere); Silvano Bolmida di Monforte d'Alba (Bussia) "Vigna dei Fantini"; Fortemasso di Monforte d'Alba (Castelletto); Raineri Gianmatteo di Novello (Castelletto); Fogliati di Castiglione Falletto "Treturne"; Abrigo Giovanni di Diano d'Alba (Ravera); Grimaldi Giacomo di Barolo (Ravera); Sordo Giovanni di Castiglione Falletto (Ravera); Cagliero di Barolo (Ravera); Sara Vezza di Monforte d'Alba (Ravera); Elvio Cogno di Novello (Ravera).