Un originale bon bon che farà felici gli amanti del vino e dei dolci

È nata a Verona grazie all'estro di Alessandra Martin, imprenditrice agricola che da sempre si muove tra i mosti e le botti, in una famiglia che possiede da oltre cinquant'anni vigne e ulivi tra le colline e il Lago di Garda.

Ed è proprio in cantina che ha preso forma l'idea di Tidò, con il proposito di lasciare ai turisti in visita a Verona un ricordo del sapore inimitabile di quello che è il suo vino d'eccellenza: l'Amarone della Valpolicella Docg. Per meglio rappresentare un intero territorio, non viene impiegato il vino Amarone di una sola cantina ma, per ogni produzione, ci si rivolge a una diversa azienda della Valpolicella.

L'originale nome Tidò si rifa alla frase usata dalle nonne venete quando vedevano i nipotini: “vieni qua che ti dono una caramella”, infatti Tidò sta proprio per "ti dono". E il dono consiste in questo caso in un bon bon con una copertura di cioccolato fondente che racchiude un cremoso ripieno all'Amarone.

Proposte sciolte o in confezioni regalo dal packaging essenziale e raffinato, alla 14/a edizione di “Anteprima Amarone” al Palazzo della Gran Guardia a Verona che si è da poco conclusa, queste caramelle hanno rappresentato la novità che ha subito catturato l'attenzione dei partecipanti. E dei nostri Paolo Massobrio e Marco Gatti.

A produrle e commercializzarle l'azienda Dalla Vite di Verona (via dei Mutilati, 3/d - tel. 392 2924294) in confezioni da 2, 5, 10 e 18 caramelle. Uniche.