Ad Abbiategrasso, da Alessandro Emanuele e Vanessa, una pizza da provare!

Chapeau! Si rivela di giorno in giorno sempre più importante il lavoro svolto in questi anni da Chiara Quaglia e Piero Gabrieli a favore del rinascimento della pizza italiana. Quando si gusta una pizza di valore, sempre più di frequente accade di scoprire che chi l’ha preparata in qualche modo ha intrecciato il suo percorso con il Molino Quaglia, o perché ha conosciuto e frequentato l’Università della pizza o semplicemente perché è rimasto affascinato dalle sue farine, e si è fatto guidare in un percorso di conoscenza di impasti e modalità di preparazione.

L’ultima, bella, scoperta, grazie a Fulvia Legnazzi, chef patronne della golosa e radiosa Oca ciuca di Vigevano, che ci ha segnalato Il giardino (via Ciro Menotti, 10 - tel. 0294608308) di Abbiategrasso. Vi aspetta in una villetta bianca. All’interno, arredi moderni, tavoli ben distanziati, il bancone bar e il forno, pochi fronzoli, ma la sensazione immediata che qui l’accoglienza è di casa. Che qui si sta bene, ve lo dirà anche il colpo d’occhio di tute blu e abiti di sartoria, che a pranzo, vede il locale riempirsi di operai, impiegati e imprenditori dei dintorni, che qui si rifugiano, sapendo di avere buone proposte del giorno che consentono di sfamarsi con soddisfazione con pochi euro.

L’ambiente è famigliare, ma se non volete posate d’argento, tovaglie di Fiandra e arredi di lusso, quello che mangerete sarà una bella sorpresa, perché patron Alessandro Emanuele lavora in modo serio. Il locale è anche ristorante, e quindi se vi va, seguiti da Vanessa, veloce e sorridente, potrete avere taglieri (di salumi, formaggi o verdure), zuppetta di cozze alla marinara, risotto con taleggio e pere o gnocchi fatti in casa con i porcini, frittura di calamaretti e gamberi o tagliata di manzo con pecorino e pepe nero. Fiore all’occhiello, le pizze, con gli impasti che son realizzati con l’impiego di farine Petra. Una goduria le tradizionali, come marinara, margherita, Napoli, piuttosto che Pugliese o Romana. Tutte da gustare le creative, tra cui spiccano la Tutto gusto, con pomodoro mozzarella prosciutto crudo salame piccante funghi e olive, e la Pino, con pomodoro mozzarella verdure grigliate cipolle e tonno. Una bella sorpresa !