• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Chiodi Latini New Food: il bistrot "vegetale integrale"

Silvana Delfuoco | 14-03-2018

La ristorazione torinese punta sul mondo veg, con questo locale dove i vegetali sono protagonisti assoluti di una cucina buona e sana

Non si disperino i fedelissimi delle “500 calorie” di via San Quintino 33 a Torino, locale pioniere, nella ristorazione torinese dell’abbinata dieta/piatti gustosi. Al suo posto, con un tocco di raffinatezza in più negli arredi rinnovati in forme e colori, si è installato da pochi mesi il Chiodi Latini New Food (tel. 011 562 3631 - www.chiodilatininewfood.com), un nome che, nel settore, suona come indiscutibile garanzia di professionalità. E con una cucina che, con la sua scelta “vegetale integrale”, non deluderà di sicuro gli amanti del controllo alimentare. Ma la vera sorpresa di questi piatti in apparenza “poveri”, almeno per noi onnivori impenitenti, è stata la loro indiscutibile eccellenza.

Se questo è il “Mondo Veg” d’ora in poi lo frequenteremo volentieri! Fin dall’appetizer, un panino integrale mignon farcito con crema di anacardi e crescione, colpisce la cura nella ricerca di equilibrio tra sapori, colori e proporzioni. Che continuerà nel bollito di coste, saggiamente utilizzato in entrambe le parti con risalto delle diverse consistenze; come pure nel piacevolissimo non possiamo farne a meno, Pa Po Ba: come sarebbe possibile rinunciare a un italianissimo piatto di orecchiette (Senatore Cappelli agli spinaci) al pomodoro? E quindi non ci facciamo mancare, dal piatto del vicino, un assaggio di verza e saraceno, dai toni e sapori più morbidi ma non meno accattivanti. Felice invenzione, in chiusura, La Turinejsa Pop (Omaggio ai 100), un forse poco canonico, nella sua morbida sapidità, ma molto coinvolgente “dolce” finale.

Che poi queste piccole meraviglie siano frutto – come si sussurra – di impegnativi studi culinari di impronta steineriana a noi, sinceramente, importa assai poco. Lasciamo volentieri ad altri, e in altre sedi, filosofiche considerazioni. Purché a noi siano lasciati, per gustarli con tutta calma, piatti di questa qualità. 

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus