Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Anche a Golosaria è tempo di funghi e di tartufi

Il Golosario | 26-10-2018

Gli appassionati di funghi e tartufi a Golosaria Milano, il 27-28-29 ottobre, troveranno pane per i loro denti

Ottobre è il mese dei tartufi, e a Golosaria non può mancare la possibilità di acquistarli. Segnatevi perciò questi tre nomi: Grazioli Tartufi – Milano dal 1930, il piemontese Tartufi al Massimo, e dal centro Italia, ecco Cose di Macchia - Tartufi della Tuscia.

Il primo ha quasi un secolo di tradizione legata alla commercializzazione di tartufi raccolti da trifolau piemontesi di fiducia. Oggi, al posto del banchetto in piazza del Duomo allestito dal capostipite Ferdinando, c'è una bella boutique del gusto in via Arese. Esperienza e professionalità oggi espresse dal tartufo fresco di primissima qualità, nero pregiato, bianco pregiato e nero estivo e poi tartufi conservati in vasetto, creme di puro tartufo bianco e nero prodotte seguendo un’antica ricetta rimasta invariata nel corso degli anni.

Azienda familiare più recente è quella di Massimo Cillario in quel di Dogliani, cuore delle Langhe. Non soltanto prodotti freschi - il pregiatissimo bianco d'Alba, il nero estivo, il nero moscato, il nero pregiato, il nero uncinato - ma anche una vasta teoria di prodotti  conservati, per poter gustare tutto l'anno la bontà del tubero. 

Boschi e pianori della Tuscia viterbese sono invece il laboratorio a cielo aperto dell'ultima realtà citata. Qui, accanto al pregiato prodotto fresco e a quello in vasetto (oli, salse, condimenti), la novità della linea innovativa che riguarda però la cosmesi: si tratta della linea Aphrodite, cosmeceutica antimacchia, antirughe e rigenerante, senza allergeni, senza parabeni, senza siliconi, senza petrolati. Tutto a base di tartufo, naturalmente.

Per gli appassionati di funghi, la tappa d'obbligo sarà invece da Ghiotto Galfrè, che punta sulla conservazione dei porcini con metodi naturali. I suoi porcini sono controllati uno a uno e messi sottovetro o nelle classiche scatole, interi o tagliati: Tuttofunghi, a base di porcini trifolati e funghi misti; il “Condighiotto”, un condimento con funghi porcini secchi, champignon interi, funghi di muschio, pomodoro italiano, cipolla e olio di oliva, pronto da usare caldo o freddo.

ilGolosario 2019

DI PAOLO MASSOBRIO

guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario negozi

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn