Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Identità culinaria e relazioni: così i Comuni possono rinascere

Il Golosario | 11-07-2018

Paolo Massobrio su Avvenire riflette sull'importanza dei Comuni, anche per rilanciare l'economia

Nell'articolo uscito oggi su Avvenire Paolo Massobrio ha parlato del valore dei Comuni, che possono essere portatori di una nuova economia. Come Longobardi, un Comune di 2.338 abitanti affacciato sul Tirreno in provincia di Cosenza, dove Francesco Saliceti, insieme all’amministrazione comunale, è riuscito a rappresentare un sistema.

In questo piccolo Comune verrà riaperto l’antico forno turnario, che sarà sia un luogo di raccolta di antiche memorie sia un punto di partenza per il futuro di tutta la comunità. L’iniziativa di Longobardi ha portato alla riflessione che lo sviluppo economico sia qualcosa che inizia sempre da una chiara identità, da un gruppo di persone legate a un luogo. Ma chi oggi scommette ancora sui Comuni, considerati più una scocciatura amministrativa anziché una risorsa?
Occorrerebbe una regia che aiutasse a fare esprimere nuove risorse e che anche lo Stato iniziasse a premiare e a riconoscere casi come quello di Longobardi.

Per leggere l'articolo completo a firma di Paolo Massobrio clicca qui.

ilGolosario 2018

DI PAOLO MASSOBRIO

guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario negozi

Scarica subito l'APP

TAGS
Avvenire
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus

Vinicola Cherchi, vignaioli in Usini dal 1970

Vinicola Cherchi, vignaioli in Usini dal 1970

Dalla riscoperta del vitigno Cagnulari all'innovazione del Tuvaoes Vermentino di Sardegna Doc

Il fondatore, Giovanni "Billia Cherchi" e il figli lavorano con la stessa dedizione e spirito di innovazione fin dal lontano 1970

  • 12 Mag 2016

    I nuovi impianti incominciano a mostrare i primi segnali

    Leggi >
  • 10 Giu 2016

    E' partito il restyling dell'immagine aziendale: Le nuove etichette sono state inserite nel sito Packaging of the World

    Leggi >
  • 14 Lug 2016

    Il Soberanu, Cagnulari dalle vigne più vecchie dell'azienda, è quasi pronto

    Leggi >