In un angolo romantico di Varenna, accoglienza calorosa e cucina che fa ritornare

Uscite a Bellano, terra che ha dato i natali a Giancarlo Vitali, all' "ultimo pittore", a quel grande artista del Novecento che Giovanni Testori "ribattezzò" il Bellanasco e cui fino a settembre Palazzo Reale a Milano dedica una prima grande antologica. Poi raggiungete in pochi minuti Varenna (Lc), e lasciate l'auto nel grande, comodo, parcheggio davanti a Villa Monastero. Due passi e con gli occhi e l'anima colmi di Bellezza grazie alla vista di lago e scorci romantici, dopo una sosta per fare la spesa in quella Macelleria Salumeria Lillia che è bottega del cuore del nostro Golosario, dalla piazza centrale imbucate il viottolo "manzoniano" che scende verso il Lario e quando sulla destra vedete una piazzetta, siete arrivati.

In questo angolo incantevole, una scoperta entusiasmante fatta grazie a quel vero alfiere del gusto che è Fabio Trezzi, una new entry del Gatti Massobrio di cui siamo fieri. È Al Prato (piazza del Prato 6 - tel. 3487124389), che vi accoglie con il suo bel dehors e all'interno la sua saletta con grande camino, con pochi tavoli ben apparecchiati, la scintillante vetrina refrigerata che custodisce i vini a temperatura e molte bottiglie in esposizione, a dire che qui si beve molto bene.

In sala, patron Giovanni La Maestra, con la moglie Anna, coppia affiatata e con l'accoglienza nel sangue, che con la squadra che li affianca nel servizio, non ci farà mancare nulla. Ai fornelli Giulio Bordoli e Giovanni Coppola, a firmare una cucina di lago e tradizionale, gustosa e convincente.

Per voi, muovendo tra menu e proposte del giorno (che vedrete sulla lavagnetta) imperdibile antipasto "I sapori del lago", salto nella vicina Valtellina con i Taroz, quindi ravioli ripieni di pesce di lago su crema di porri e bottarga di lavarello, o riso, con risotto Carnaroli con gamberi lime e pesto di rucola. Di secondo grigliata di lago o galletto profumato alla birra al forno con le patate. A chiudere formaggi o semifreddo al cioccolato bianco e lamponi con coulis di frutti rossi. Si sta bene!