Dai Bugiardini di Renata Cantamessa su Radio Number One i consigli per non rovinarsi i primi giorni d’estate

Partiamo da un dato di fatto: siamo a giugno e ormai è tardi per correre ai ripari. Anche perché, più che di prova costume, in questo caso si dovrebbe parlare di prevenzione di diverse patologie legate a una corretta alimentazione. La soluzione quindi è ripartire dalla percezione che abbiamo del nostro corpo: calcolando che 8 persone su 10 sono insoddisfatte del proprio corpo, è evidente che il problema risiede anche nella valutazione dell’immagine personale. Al di là della corretta alimentazione e dell’attività fisica costante, spesso sono le aspettative ad essere elevate ed irrealizzabili, nel momento in cui i corpi che ci vengono proposti come modelli o sono costruiti da software.

Una bassa visione di sè può incidere negativamente su come ci vediamo: a livelli patologici, si parla addirittura di dis-percezione corporea, ovvero una sensazione di bruttezza estrema che crea disagio e finisce per distorcere l’immagine reale di sè. Un’immagine dunque spesso irreale, che si può combattere a partire da un rapporto quotidiano con il proprio corpo che si costruisce tramite un’alimentazione equilibrata. L’ alimentazione giornaliera va frazionata in almeno 3 pasti e non esiste in natura un alimento unico e completo. In particolare, una buona colazione determina un significativo miglioramento di vitalità, performance sul lavoro e controllo del peso. Pranzo e cena devono essere equilibrati sia in qualità che quantità; vietato saltare i pasti, che rischia solo di farci abbuffare nel pasto successivo. Bevendo poca acqua, poi, si stimola la ritenzione idrica poiché il corpo trattiene i liquidi per preservare l’idratazione dei tessuti: perciò è necessario mantenere una corretta idratazione bevendo almeno due litri di acqua al giorno. Infine: attività fisica moderata, ma costante. Un’ultima nota importante: esercitare sempre (soprattutto sulla prova costume) la giusta dose di leggerezza ed ironia. Per ascoltare anche gli altri Bugiardini di Radio Number One vai a questo link.