Appassionato di erbe aromatiche ed officinali fin dalla giovinezza, il Comm. Teodoro Negro ideò alla fine degli anni ’60 del secolo scorso un grande Amaro dalle proprietà digestive e rilassanti, battezzato poi “Toccasana” dai suoi stessi estimatori.

Inizialmente composto da una miscela di 5/6 erbe, la ricetta finale ne comprende 37 con radici e spezie essiccate, in gran parte provenienti dall’Alta Langa, messe a macerare a freddo per un mese in soluzione alcolica. La ricetta segreta è ancora conservata gelosamente dal nipote Valter Porro, che da circa tre anni ha spostato la produzione presso i moderni stabilimenti dell’azienda Toso (tel. 014183789) di Cossano Belbo. Ne riveliamo solo alcune: anice verde, basilico, assenzio romano, menta piperita, timo e melissa. Dalla stessa miscela d’erbe viene prodotta la Riserva del Fondatore Nurin, liquore da meditazione ottenuto dall’affinamento in botti di rovere per almeno tre anni.

Consigliamo di degustare Toccasana Negro liscio, con ghiaccio o caldo, con una scorzetta di limone, come digestivo; servito fresco con una foglia di salvia o menta come aperitivo. Quest’anno, grazie all’abilità del barman Luigi Barberis, è nato anche il cocktail “Toccasana 37 And More” con chiodi di garofano, succo di limone e di arancia, Aromatic Bitter.