“Trentacinque gradi tutti di grinta: bere bene e vivere meglio!” ecco lo slogan inventato dal dottor Alfredo Dabbene, ideatore dell’Elisir del Farmacista.

La ricetta risale al 1975, quando Alfredo Dabbene inizia ad occuparsi della Distilleria Zina e, con una laurea in farmacia in tasca, decide di creare qualcosa di suo e di nuovo. Insieme alla moglie Franca si dedica completamente alla produzione dei liquori. Nascono così 15 prodotti che vengono distribuiti nelle farmacie di tutta Italia. Poi la decisione di creare un unico prodotto identificato con il nome di Elisir del Farmacista, un liquore ottenuto da 7 erbe - carciofo, genziana, rabarbaro, cardo mariano, orthosiphon, salvia e tarassaco – messe a macerare con l’alcol per 48 ore. Così facendo si ottiene un estratto al quale sono aggiunti degli “ingredienti segreti” che permettono di arrivare al liquore finale.

È stato subito un successo, che continua ancora oggi dopo 40 anni grazie a Paolo, figlio di Alfredo e Franca, che ha seguito la tradizione liquoristica di famiglia.

Questo liquore d’erbe si può gustare freddo come aperitivo con ghiaccio, acqua tonica, limone e menta fresca oppure puro a temperatura ambiente a fine pasto o ancora caldo come punch in inverno con aggiunta di acqua calda e scorza di limone. Provatelo, apprezzerete sia l’originalità e sia la freschezza.