I biscotti "made in Sardegna" e il pane carasau

Solo tre semplici ingredienti: uova, zucchero e farina per un grande biscotto, e non ci riferiamo solo alle sue dimensioni. Stiamo parlando del Savoiardone di Fonni, un tempo consumato solo in Sardegna nelle grandi occasioni e oggi apprezzato anche al di fuori dei confini regionali. Viene realizzato seguendo la stessa ricetta che la famiglia Masini custodisce da diverse generazioni; sono cambiate solo le tecnologie, ossia impastatrici più grandi, un forno lungo ben 45 metri per un biscotto soffice e goloso, ideale per la colazione e la merenda, ma anche per la preparazione di dolci.

Lo produce l'azienda Tipico (Z.I. Lotto 14 - tel. 078458528) di Fonni (Nu), della famiglia Masini, nata nel 1998, ma esistente nel cuore della Sardegna - con altri nomi e marchi - fin dagli anni Sessanta. Mario Masini, il titolare, si rifornisce delle materie prime da produttori locali: per esempio le uova arrivano da un'azienda avicola di Fonni, che fornisce ben 18.000 uova al giorno.

Oltre al Savoiardone Tipico produce i Minores, per chi vuole un biscotto sempre soffice, ma più piccolo ("minore" appunto), che è stato reso più goloso con l'aggiunta di granella di zucchero, vaniglia e limone: provatelo con un vino liquoroso! E poi ci sono le Galletteddas, i biscotti tipici sardi con un 45% di uova fresche, farina 00, zucchero, grassi e lievito, ideali per la prima colazione.

Tipico firma anche il tradizionale pane Carasau insieme al pane Guttiau, simile al primo, ma più sfizioso per l'aggiunta di un filo d'olio d'oliva e un pizzico di sale.
Li aspettiamo a Golosaria!