Questo secondo piatto di carne, di facile esecuzione, è di origine milanese. Un tempo era una preparazione per i giorni di festa, oggi vengono consumate ogni giorno della settimana

Ingredienti

  • 400 g di scaloppine di vitellone
  • 1 dl di vino bianco secco
  • 1 limone
  • 1 dl circa di brodo di carne
  • 2 cucchiai di farina
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

ricette base

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

15 min

PREPARAZIONE

Battete le scaloppine con il batticarne e asportate eventuali nervetti o pellicine con un coltellino affilato. Scaldate 4-5 cucchiai d’olio in una larga padella. Infarinate le scaloppine e fatele rosolare brevemente (meno di un minuto per parte) da entrambi i lati a fuoco medio-alto per evitare che diventino dure e stoppose. A tal fine (siccome in una padella non riescono a stare tutte una di fianco all’altra) mettetene poche per volta nel condimento caldo, voltatele appena sono leggermente rosolate, salatele e depositatele su un piatto. Proseguite quindi con la rosolatura delle scaloppine rimaste.

Quando le avrete rosolate tutte, unite quelle che avete nel piatto e sfumatele di vino e succo di limone. Fate evaporare il liquido a fiamma vivace. Aggiungete circa mezzo bicchiere di brodo e cuocete a fuoco abbastanza alto (per far legare bene il fondo di cottura) per non più di 2-3 minuti.