Marco Primiceri e Lucia De Prai hanno aperto quest'estate il loro ristorante, nel centro di Chiavari

C'è voluto più tempo del previsto, tra lavori andati per le lunghe e il Covid-19 di mezzo. Ma alla fine ce l'hanno fatta, aprendo a luglio il loro primo locale in veste di titolari. È il ristorante Duo a Chiavari, proprio nel cuore della città (via Senatore Nicola Dellorso, 8 - tel. 0185475658), in un bellissimo contesto architettonico. C'era attesa, perché Marco Primiceri e Lucia De Prai sono già noti e hanno alle spalle un bagaglio importante.

primiceri_de_prai.jpg

Marco Primiceri e Lucia De Prai

Si sono conosciuti in Spagna, da Quique Dacosta. Poi Lucia è stata da Paco Torreblanca, mentre Marco all'Antica Corona Reale di Cervere. Dopo essersi ritrovati assieme a Genova, ecco questa nuova avventura, in uno spazio storico che per più di 100 anni è stata una tipografia e che ha al suo interno la prima struttura in cemento armato della città. Il restyling è stato attento a queste peculiarità, e ha restituito un ristorante ampio ed elegante, caldo e materico, con cucina a vista nella bella sala posteriore.


Inaugurato lo scorso luglio, ha da subito riscontrato un buon successo. Merito di una cucina maniacale nella ricerca delle materie prime, ricca di echi classici, personale nelle esecuzioni ed innervata da spunti di comfort food per tutti i palati. Così si può cominciare (12/30€) con il cappon magro duopuntozero, totalmente rivisto, o la lingua, gambero viola e bagnetto verde.

cappon magro.jpg

cappon magro duepuntozeroTra i primi (12/16 €), azzeccato il piatto Una romana in Liguria ossia ravioli di sarda affumicati e salsa bernese che vogliono ricreare l'eco di una carbonara in riva al mare. Equilibrati i taglierini aglio olio peperoncino e riccio di mare. Tra i secondi (18/30 €) emerge tutto l'amore del duo per la cucina classica, fatta di lunghe cotture, salse, ingredienti nobili. Dal mare, strepitoso astice intero beurre blanc scarola e cipolle in agrodolce.

una romana in liguria.jpg

Una romana in LiguriaDalla terra, l'altrettanta riuscita poularde de Bresse terrina di fegatini e foie gras, salsa Periguex. I dolci (6/15 €) sono il regno di Lucia De Prai, fantasiosa e tecnicamente ineccepibile. In bilico tra dolce e salato, in un gioco di consistenze e temperature, ecco Nocciola, oppure il prorompente Torrija (pan brioches, crema inglese e torrone di Jijona). Dalla cantina emerge ricerca e amore per le produzioni naturali. Una sosta convincente, da mettere nel tom tom delle rotte gourmet.
torrija.jpgTorrija