La tromba d'aria dell'altro giorno ha provocato gravi danni alla Cantina di Da Prato. Ma Gabriele è già al lavoro per essere "più forte di prima"!

"Grazie a tutti per essermi vicini. Ci rialzeremo più forti di prima". La forza e l'umanità di Gabriele Da Prato sono racchiuse in queste poche parole. Le ha scritte dopo aver subito danni ingenti alla cantina.

Quella terra e quel cielo che lui ama in modo smisurato, e a cui chiede ogni giorno il suo vino. Proprio quella e terra e quel cielo sembrano averlo tradito. La tromba d'aria di forza brutale che si è abbattuta sulla zona ha seminato morte e distruzione. Per lui, "un disastro", come ha scritto sul suo profilo Facebook commentando le foto di quanto è accaduto.

A Golosaria a Milano lo scorso novembre, premiato tra i nostri Top Hundred, aveva avuto un successo clamoroso, questo “angelo matto”, capace di fare vini in Garfagnana, quando, nei dintorni, in un raggio di sessanta chilometri non c’era un produttore. I suoi, alcuni dei vini più apprezzati da esperti, operatori e pubblico presenti alla manifestazione. Ora Podere Concori (Gallicano - loc. Concori Fiattone - tel. 0583766374) ricomincia. Oggi come ieri Gabriele non arretra nella sua scelta a favore dell’agricoltura biodinamica, con rifiuto della chimica. Da parte nostra, con tutti gli amici di Papillon, siamo tra coloro - tanti, va detto, a conferma della stima che si è conquistato in questi anni - che gli siamo vicini e che acquistando i suoi vini vogliamo aiutarlo a "rialzarsi più forte di prima". Vogliamo rigustare il suo Bianco da uve pinot bianco e chenin blanc, al traminer. Vogliamo rivederlo felice della stessa felicità che dona il suo Vigna Piezza, syrah in purezza figlio del suo vigneto più importante, che nel bicchiere ha colore rubino brillante, profumi eleganti di ciliegia e frutti di bosco, sentori minerali e nota balsamica, delicata speziatura, gusto caldo, trama setosa, sorso fresco ed equilibrato, lunga persistenza. Siamo con te Gabriele!