La paella, come suggerisce già il nome, è un tipico piatto di origine spagnola che può essere preparato con carne, pesce o con entrambi. La versione che proponiamo oggi guarda all'estate e alle molteplici varietà di pesce che i nostri mari possono offrire

Ingredienti

  • 450 g di riso superfino Carnaroli
  • 120 g di piselli surgelati
  • 120 g di fagiolini lessati
  • 1 peperone rosso arrostito
  • 2 pomodori tipo San Marzano ben sodi
  • 200 g di code di gamberetti
  • 600 g di cozze
  • 1 piccolo polpo (circa 400 g)
  • 1 fetta di pesce spada di circa 150 g
  • 3 bustine di zafferano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di limone
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

piatti unici

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

45 min

COTTURA

70 min

PREPARAZIONE

Portate a ebollizione circa 2,5 l di acqua salata in una pentola, unitevi lo zafferano diluito in 3-4 cucchiai della stessa acqua poi gettatevi il riso sciacquato. Cuocetelo per 12-15 minuti (il tempo di cottura varia un poco da un produttore all’altro) poi scolatelo in uno scolapasta e passatelo sotto il rubinetto finché risulterà quasi completamente freddo. Lasciatelo sgocciolare bene, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno; versatelo in un’insalatiera, irroratelo con un filo d’olio e mescolate. Portate a ebollizione una pentola con circa 2 l di acqua, lo spicchio di limone, l’aglio e il sedano; gettatevi i gamberi lavati, cuoceteli per quasi un minuto dalla ripresa dell’ebollizione, estraeteli con una schiumarola e raffreddateli. Nella stessa acqua di cottura dei gamberi gettate il polpo precedentemente pulito e cuocetelo per circa mezz’ora; lasciatelo intiepidire nell’acqua di cottura. Fate saltare in padella il pesce spada con un filo di olio e mezzo spicchio d’aglio, sfumatelo con 4 cucchiai di vino bianco, fatelo evaporare e cuocete ancora per alcuni istanti con padella coperta. Pulite e lavate accuratamente le cozze poi fatele aprire in una padella con un filo d’olio e mezzo spicchio d’aglio. Sfumatele con il restante vino bianco e cuocete ancora per un paio di minuti. Filtrate il liquido di cottura delle cozze attraverso un colino fine poi cuocetelo fino a farlo ridurre a 5-6 cucchiai. Cuocete i piselli per 3-4 minuti in poca acqua bollente, scolateli e uniteli al riso. Aggiungete quindi i fagiolini tagliati a pezzetti lunghi circa 2 cm, i peperoni tagliati a piccoli rettangoli e i pomodori privati dei semi e tagliati a dadini, i gamberetti sgusciati (tenetene da parte 8), il polpo tagliato a pezzetti, il pesce spada tagliato a cubetti e due terzi delle cozze. Tenete da parte quelle più belle per la guarnizione. Condite con olio e il liquido di cottura delle cozze ristretto e mescolate. Salate solo se necessario. Trasferite il riso condito in una bella pirofila rotonda e guarnite il centro formando un anello costituito dalle mezze cozze tenute da parte alternate alle code di gambero. Al centro mettete una rosa fatta con la pelle di un pomodoro.