Protagonisti il 20 dicembre anche ortaggi e conserve di OP Consoli e POA

Ci saranno anche gli ortaggi prodotti dalla realtà dell’OP Consoli e pomodoro di POA in occasione dell’evento E se la festa fosse di frutta e verdura? organizzato da Golosaria martedì 20 dicembre nello show-room milanese di Arclinea (c.so Monforte, 28).
Rucola, spinacini, valeriana, lattuga, ma anche basilico e prezzemolo, oltre alla conserva di pomodoro, saranno utilizzati nelle sfiziosità salate elaborate da RosebyMary il nuovo concept di cucina salutare ideato da Maria Marinoni. 

OP CONSOLI
La Op Consoli nasce nel 2012, con l’obiettivo di offrire un prodotto a ciclo continuo vista la mutata condizione di Mercato Nazionale ed Internazionale.
L’azienda agricola Consoli ha costituito una Società Agricola Cooperativa di Produttori sostenuta e costituita da dieci aziende, le quali occupano e producono complessivamente 110 ha, suddivisi in 80 ha di serre protette, di cui 25 ha certificati Biologico e 30 ha a pieno campo. Gli orticoli dell’Op Consoli vengono destinati alle lavorazioni di I e IV gamma.
L’azienda produce colture seguendo la pratica di difesa di Lotta Integrata, atta a ridurre drasticamente l’uso di fitofarmaci, innescando un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale riducendo al minimo i fattori di rischio sull’ambiente e sulla salute dei consumatori. L’applicazione di tali principi si riscontrano nella lavorazione della terra.
Trattamenti mirati alla coltura e alla problematica in essere, attraverso la distribuzione del trattamento con apposite barre irroratrici, effettuata da personale qualificato munito di Patentino Fitosanitario.
Raccolta: operazione meccanizzata con orto-raccoglitrici con operatori informati e formati, in grado di riconoscere il prodotto idoneo alla raccolta. Trasporto effettuato con mezzi refrigerati per la corretta conservazione del prodotto.

POA
Considerando l'obiettivo del miglioramento qualitativo delle produzioni del pomodoro da industria, unitamente ad una sempre maggiore tutela dell'ambiente e degli operatori del settore, questa O.P. affianca le proprie aziende agricole associate in tutte le fasi delle produzioni: dalle indicazioni sulle nuove varietà, alle tecniche di coltivazione; dalla programmazione della raccolta, alla logistica per la consegna all'industria. Attualmente sono 175 le aziende agricole conferenti in un’areale di 1300 ettari tra le province di Milano, Pavia, Lodi, Cremona, Piacenza e Alessandria.