Il nome di questa ricetta prende spunto dal particolare incontro di sapori della marinata a base di rum e lime, che ricorda i Caraibi e i pirati di quei mari

Ingredienti

  • • 3 orate eviscerate
    • mezzo bicchiere di olio EVO
    • 1/4 di bicchiere di rum
    • 1/4 di bicchiere di succo di lime
    • 1 cucchiaino di senape
    • 2 lime a fette
    • 2 cucchiaini di Rub Erbaceo
    • sale e pepe bianco q.b.

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

COTTURA

20 min

PREPARAZIONE

In un contenitore versate l’olio, il succo di lime, il rum, il Rub Erbaceo e la senape e poi emulsionate con un frullatore a immersione. Aggiustate di sale e pepe.

Ponete poi le orate in un doppio sacchetto gelo, versateci la marinata appena creata, chiudete il sacchetto e lasciate riposare in frigo per 1 ora. Togliete le orate dalla marinatura, tamponatele dall’eccesso di liquido con carta da cucina e riempitene la pancia con tre fette di lime. In questo caso vi può fare comodo un accessorio specifico per la cottura del pesce intero: il cestino a maglia elastica, un supporto costituito da due pareti di rete flessibile tra le quali chiudere il pesce. Questo consente di girare più facilmente il pesce durante la cottura senza rischiare di romperne la delicata polpa.

Ponete le orate in cottura diretta a coperchio chiuso. Quando il lato a contatto con la griglia sarà ben dorato, con una spatola e un po’ di attenzione, procedete a girarle sull’altro e proseguite la cottura fino a quando al tatto le fibre non risulteranno cedevoli e tenderanno a scorrere le une sulle altre. Togliete da cottura quando la temperatura sarà 62°C. Consiglio di filettare e servire in ciascun piatto con un filo d’olio, uno spicchio di lime e una delicata spolverata di prezzemolo tritato.

Questa ricetta è tratta dal volume Subito Barbecue di Marco Agostini. Per acquistarlo clicca qui