L'orata alla ligure è un piatto elegante e delicato, ma di facile esecuzione, con i sapori tipici della regione

Ingredienti

  • 2 orate di 600 g o 4 orate da 250-300 g
  • 2 belle patate
  • 2 pomodori maturi ma sodi
  • 50 g di olive liguri (taggiasche) in salamoia
  • 1 cucchiaio raso di capperi sotto sale
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 rametto di timo al limone
  • 6 cucchiai di vino bianco secco
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • pepe di mulinello
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Sbucciate le patate, tagliatele a rondelle spesse 7-8 millimetri e sbollentatele in acqua salata per un minuto dalla ripresa del bollore. In alternativa cuocetele per 2-3 minuti al vapore. Lavate il pomodoro e tagliate anch’esso a rondelle. Dissalate i capperi sotto un getto di acqua fredda. Tritate il prezzemolo, il timo e la maggiorana con mezzo spicchio d’aglio.

Pulite le orate, lavatele e asciugatele perfettamente con un foglio di carta assorbente. Salatele leggermente sia all’interno che all’esterno quindi inserite nella pancia un pizzico di trito aromatico e insaporite con due macinate di pepe. Disponete le orate in una pirofila oliata, sistemate intorno le patate alternandole alle fette di pomodoro e distribuite sopra le olive; mettete qua e là qualche cappero e spolverizzate con il trito aromatico rimasto.

Irrorate con un filo di olio e il vino bianco e mettete in forno già caldo a 170°C per 20-25 minuti se avete orate di 250-300 g o per 25-30 minuti se avete orate più grandi.