A Nucetto la famiglia Biga è pronta ad accogliervi come in casa propria

Nuova location e nuovo paese – Nucetto, a una manciata di km da Bagnasco sempre sulla ST 28 – per il locale storico “Da Vittorio" di cui ha conservato il nome. 
Dopo 7 anni trascorsi nel vecchio locale la famiglia Biga, con lo chef papà Gianni, la mamma Marcella in sala e cucina e il figlio Lorenzo hanno deciso di fare un passo importante. Nuova sede, nuovo locale: la sala è piccola, calda e semplice, ben insonorizzata dai rumori della statale,  le pareti sono chiare con qualche quadro, pochi tavoli, ben apparecchiati con valida cristalleria e piatti di varia foggia.   
Il perché del cambio lo spiega Lorenzo, sommelier che si occupa della sala: "Nel piccolo si servono meglio i clienti che i Biga amano accogliere in serenità”. Infatti qui accolgono come in casa sia gli habitué sia i nuovi clienti, con molta gentilezza e con il desiderio di fare sentire tutti a proprio agio.

Dopo una gradevole entrée, un flan di erbette con fonduta accompagnato da un bicchiere di “Netta” Spumante di AnnaMaria Abbona
da_vittorioEntree.jpgecco il tris di antipasti: crêpe di grano saraceno con funghi,
da_vittorio_crepes di grano saraceno.jpgpiccola parmigiana di melanzane e uovo con tartufo nero, tutti validi e molto equilibrati nei sapori.
da_vittorio-melanzane alla parmigiana.jpgÈ previsto l'assaggio di 5 antipasti, con l'aggiunta di battuta al coltello e girello con tonnata (18 euro); ma in menu ci sono anche il prosciutto di cervo (12) e la tartare, tuorlo d’uovo e tartufo di Scagnello (16).

Ai primi gli agnolotti tradizione, quadrati, ben conditi e di ottimo sapore (11 euro);
da_vittorio-agnolotti tradizione.jpgin alternativa a tajarin 25 tuorli, con funghi e tartufo (ottimi!) e agli gnocchi di patate con ortiche di Garbenna e Castelmagno (10).
da_vittorio-tajarin-funghi-tartufo.jpgAi secondi ecco i funghi fritti, presentati a “catasta di legna”, leggeri nella frittura e perfetti in cottura (15 euro) arrivati freschi dalla zona (i funghi sono il vero punto di forza del locale); il brasato al Barolo (14); gli scottadito ed erbe aromatiche e la tagliata di Vitello. 
da_vittorio-funghi fritti.jpgSi chiude felici con la panna cotta al sapore di salvia e il tiramisù, ben impiattati e molto buoni, soprattutto la panna cotta col sapore nuovo delicato. Tutti proposti a 6 euro.
da_vittorio-panna cotta alprofumo di salvia.jpgC'è anche il menu degustazione “Una passeggiata nel bosco” con prosciutto di cervo, crepe di saraceno, tajarin, funghi fritti e dessert a 40 euro con vini esclusi.

La carta dei vini è abbastanza ampia, con tante etichette locali ma non solo. Da Vittorio merita la visita per la cura della presentazione dei piatti, la qualità, le razioni giuste ed equilibrate, la cortesia e anche le spiegazioni su cibi e vini. Ci ritorneremo!

Ristorante Da Vittorio

via Nazionale, 5
Nucetto (CN) 
tel. 0174 76239 - 351 1159457
info@ristorantedavittorio.it           
www.ristorantedavittorio.it