Dalla celebre maison altoatesina, i nuovi bistrot disegnati da Costa Group

Ci sono le porcellane delle collezioni Caffè al volo. E ci sono classici entrati nel cuore di tanti come Teddy, l'orsetto realizzato anche in formato gigante, piuttosto che il coniglio o l'elefantino portafortuna. Non mancano le bomboniere, le formelle, quei bellissimi presepi che ogni Natale sono regalo che non delude mai. E ancora ci sono arredi, borse, capi per i più piccoli. È il "Thun world" che ora si sta arricchendo di una nuova linea di negozi, di "caffè", meglio di veri e propri bistrot, impostati sulla valorizzazione di produttori d'eccellenza.

Con ingredienti innanzitutto del Sud-Tirolo, ma con il meglio del resto d'Italia. Noi siamo stati nel Thun Caffè (tel. 0262695027) di Milano, aperto di recente in corso Garibaldi 86 (anche se l'ingresso è dalla galleria di fianco all'hotel Carlyle, e quindi è all'angolo con via Statuto). Disegnato da Costa Group, è di eleganza moderna, con il legno chiaro che rimanda a luoghi e atmosfere di montagna altoatesina.

Al mattino (l'apertura è alle 7.30), il via è con colazioni di gusto. L'Aperitivo è momento molto ricco, sia prima di pranzo, ma soprattutto nel pomeriggio, quando vengono preparati centrifugati e quei cocktail che sono vanto del locale, e che sono serviti fino alla chiusura (21.30). Pranzo e cena la proposta bistrot. In menu piatti come pasta fredda con pesto al basilico olive pomodori pachino e mozzarella, polpette di tonno al forno su  letto di misticanza con maionese alla menta, salumi e formaggi dell'Alto Adige, dolce finale con Linzer torte e Sacher.

In cantina, bella selezione di vini altoatesini. Di fianco alla cassa, punto vendita con tutti classici Thun. Teddy sorride all'ingresso. E anche voi uscirete contenti.