Cinque colpi in sette giorni, con un bottino di colazioni e pranzi scroccati nei bar del centro città

Per le strade di Firenze si aggira un serial. Non killer (per fortuna) ma scroccone. La notizia è riportata oggi sul Corriere della Sera con tanto di foto segnaletica di Roland Siedler, il clochard atipico, tedesco d’origine, che sta seminando il panico in bar e ristoranti di Firenze. Il modus operandi è sempre lo stesso: si siede (meglio se nei tavoli all’aperto), consuma e se ne va senza pagare, con tanto di sfottò finale: “Sono tedesco, pagheranno gli italiani” (ma è stata registrata anche la variante del "pagherò" addebitato alla Chiesa Cattolica). Al momento sono stati registrati cinque colpi in sette giorni, con una lista di consumazioni che spazia dalle carni ai vini fino al più classico toast con birretta (anzi birrette). I carabinieri lo hanno già fermato più volte e anche arrestato con divieto di dimora. Ma, secondo codice, Roland riacquista subito la libertà e ricomincia a colpire. L’ultima volta è stato avvistato a divorare una bella colazione domenica mattina (ma non è detto che non sia ricomparso ieri sera a cena in qualche ristorante, accanto a qualche critico di guide, che spesso si comporta proprio come lui: non paga).