Oggi sulla Stampa Paolo Massobrio presenta una bella realtà pugliese: la Masseria Faraona di Corato

In trenta ettari la famiglia Casillo ha piantato vitigni antichi come nero di Troia, aglianico, bombino bianco e nero, pampanuto, e vitigni nuovi come chardonnay e sauvignon. Dei vini assaggiati, il Murgia “Piuma Bianca” da uve fiano in purezza: «rivela sentori di erbe officinali, ma anche l’arancia candita [...] al naso ha un ché di fumè e in bocca è rotondo e racchiude una freschezza davvero invitante, terminando con note sapide» dice Massobrio.
Tra gli altri bianchi il Castel del Monte “Bombino Bianco” fresco e persistente, lo Chardonnay con note di nocciola; mentre tra i rossi il Castel del Monte Rosso “Spaccapietre” «intenso, potente, tannico e fresco», il Castel del Monte “Nero di Troia” affinato in barrique per 6/8 mesi.
Infine i due rosati: il Castel del Monte Rosato "Piuma Rosa" e il Castel Del Monte “Bombino Nero”, entrambi molto freschi.

Masseria Faraona
Corato (Ba)
via Sant'Elia, Z.I.
Tel. 3479721975