Su La Stampa Paolo Massobrio descrive i vini della cantina Ronchi di Barbaresco

Sulla Stampa di oggi Paolo Massobrio ci presenta "La" bottiglia per le feste: è il Barbaresco che nasce in uno dei cru più importanti dell’omonimo paese, “Ronchi”. Così lo descrive:

"È un vino dalla struttura potente, con una spettacolare complessità: senti la frutta e la confettura di prugne, il cuoio, la sequenza minerale, che tuttavia non scalfisce quello spiccato equilibrio al palato".

Giancarlo Rocca, l'artefice di questo vino, è alla quarta generazione di vignaioli, pratica un'agricoltura che preserva l'integrità e la fertilità dei terreni e vinifica in anfora. Frutto di questa metodologia sono il Langhe Nebbiolo 2017, dal colore rubino, sentori eleganti e fruttati piuttosto intensi e di gradevole tannicità, e il Langhe Bianco 2017 di colore paglierino tendente all'oro, sentori fini di erbe officinali, setoso equilibrio. Tutti da conoscere.

Ronchi
Barbaresco (Cn)
strada Ronchi, 23
tel. 0173635156