Oggi su La Stampa Paolo Massobrio assaggia cinque vini della famiglia Lunelli, tra cui il nuovo Solenida

La Tenuta Podernovo di Terricciola (Pi), che comprende 14 appartamenti, piscina, orto botanico e un ristorante di cucina toscana, firma anche dei vini notevoli grazie all’enologo Luca D’Attoma. Paolo Massobrio ne assaggia cinque.
L'Auritea, che affina nelle botti piccole, in bocca offre un grande impatto che chiude con un accento sapido e giustamente tannico. Il Teuto (nelle annate 2016 e 2018) viene affinato in botti grandi, rivela una grande finezza e promette una longevità importante. Infatti Massobrio assaggia anche il campione del 2005, realizzato con sole uve sangiovese. Ha note animali calde e un equilibrio che Massobrio definisce "straordinario". E poi c'è il nuovo vino, il Solenida, da sole uve sangiovese, vinificato in parte in anfora. Di questo Massobrio dice: "In bocca è generoso e filigranoso, caldo e fresco nel medesimo tempo, poiché alcol e acidità si compenetrano in quella speziatura scalpitante, che termina con un piacevole amaricante".

Da una grande terra arrivano grandi vini, da conoscere.

TENUTA PODERNOVO

via Podernuovo, 13
Terricciola (PI)
tel. 0587 656040
Per leggere l'articolo completo clicca qui