Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio assaggia i vini de La Spia, cantina di Castione Andevenno

Nell'articolo uscito oggi su La Stampa Paolo Massobrio presenta i vini dell'azienda La Spia di Michele Rigamonti, che ha deciso di puntare sulle uve nebbiolo, del biotipo chiavennasca, piantate su stretti terrazzamenti strappati alla roccia.

Ecco il Valtellina Superiore 2016, elegante, setoso, minerale, dal finale gradevolmente amarognolo; il Valtellina Superiore ER64, dalla delicata speziatura; l'Alpi Retiche Bianco “Castelàsc", molto aromatico e floreale, di cui Massobrio dice: «In bocca è pieno, rotondo e giustamente alcolico». E poi il Top Hundred, il Valtellina Superiore Sassella PG40 (le iniziali della madre), la cui vinificazione prevede un passimento in cassetta per 15 giorni e un successivo affinamento in tonneaux di almeno due anni. Di questo vino Massobrio dice che «invita a un sorso che spicca di freschezza con una trama tannica intrigante».

La Spia di Rigamonti Michele Az. Agr.

Castione Andevenno (So)
viale Bruno Tirelli
tel. 3356407139

Per leggere l'articolo completo clicca qui