Su La Stampa di oggi la storia di attaccamento e potenza del limite della famiglia Ascheri

Quanti sono i paesi del Barolo”? Questa, scrive Paolo Massobrio su La Stampa di oggi, è una delle domande trabocchetto posta in molti corsi per diventare sommelier, e nella cui risposta (che è “11”) è facile che in molti tralascino Bra, oggi centro propulsivo di molte realtà legate al buon cibo e un tempo sede anche di una buona concentrazione di cantine.

Lo conferma la famiglia Ascheri (cantina Ascheri Giacomo - via Piumati, 23) che oggi, nel centro di Bra affianca all’attività della cantina anche quelle di un hotel 4 stelle e di un’ottima osteria. E a proposito di vini, passione primordiale degli Ascheri, ecco i fantastici Barolo: il Sorano 2011, il Coste&Bricco, il Pisapola 2011 e l’Ascheri, ma una menzione d'onore va riservata anche al Langhe Nebbiolo San Giacomo 2013 e al Langhe Bianco Montalupa. Da esaltare all’imbrunire con un piatto di salsiccia cruda.