Una bella iniziativa dell’Asl3 che censisce 72 realtà

Debutterà giovedì 22 la prima guida ai caseifici d’alpeggio voluta direttamente da un’ASL. L’idea è dell’ASL TO3, diretta da un collaboratore storico del Golosario, Flavio Boraso. L’obiettivo è proprio quello di valorizzare una realtà straordinaria: infatti proprio questa ASL ha sul suo territorio il maggior numero di caseifici di alpeggio del Piemonte.

Si tratta di 72 siti, regolarmente autorizzati e controllati, dove si possono trovare specialità quali la Toma, il Plaisentif (il celebre formaggio delle viole), il Seirass del fen, il Cevrin, il tutto con la sicurezza di un adeguato controllo sanitario. La presentazione ufficiale della guida sarà il 22 alle 16 e poi sarà disponibile (e scaricabile gratuitamente) sul sito www.aslto3.piemonte.it. Un esempio virtuoso di collaborazione fra un ente preposto ai controlli e gli operatori economici, abituati a subire atteggiamenti spesso vessatori riguardo la loro difficile attività. ma tutto si può superare, valorizzando l’essenza di un progetto: il lavoro.