A San Donnino, frazione di Modena, la suggestiva Villa San Donnino

Una splendida villa in stile Liberty con gli affreschi e le decorazioni di Aroldo Bonzaghi a creare un'atmosfera magica dove nasce il pregiato Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Pensate che in questa villa sono state girate alcune scene del film Novecento. La produzione di Villa San Donnino è selezionata, limitata e di origine protetta Dop. L'aceto viene invecchiato all'interno di botticelle aperte che costituiscono una batteria (devono essere almeno cinque) preferibilmente di legni diversi (il Consorzio impone la scelta tra rovere, castagno, ciliegio, gelso, ginepro e acacia) e di dimensioni diverse. L'aceto passa dalla botte più piccola a quella più grande. Dopo 12 anni si può prelevare l'aceto detto l'Affinato, mentre solo dopo 25 anni si può prelevare l'Extravecchio

Le batterie sono collocate nel sottotetto in quanto, a differenza del vino che deve riposare in cantina dove la temperatura non è mai elevata e l'umidità è pressoché costante, l'aceto ha bisogno dell'escursione termica, delle basse temperature in inverno e delle alte temperature nei mesi estivi, che favoriscono la fermentazione. A Villa San Donnino impiegano solo uve di trebbiano modenese.

L'aceto è protetto dal Consorzio dei produttori di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e può essere imbottigliato solo dopo aver superato una serie di test organolettici da una commissione di esperti assaggiatori. Solo allora può essere imbottigliato nelle bottiglie disegnate da Giorgetto Giuguaro e numerate individualmente. Tali bottiglie devono riportare la Dop e contenere 100 ml di aceto. Tra gli ingredienti deve comparire solo il mosto d'uva cotto. Davide e Cristina Lonardi producono anche Nerone, un condimento ottenuto dal mosto d'uva cotto dopo sei anni di invecchiamento e la gelatina extra all'Aceto Balsamico di Modena con mosto d'uva, aceto balsamico, pectina (di mela), semplicemente naturale, senza zuccheri né coloranti o altre sostanze aggiunte. Li potete acquistare in azienda, dopo avere visitato la villa e il sottotetto dove sono allineate le botti, immersi tra profumi unici e un'atmosfera d'antan! Il costo di una bottiglietta? Sugli 80 euro.