Due notizie di cronaca, una sulla Stampa e l’altra sul Corsera accendono l’attenzione su cosa sia diventare vecchi

Sergio Zavoli, ex presidente Rai e re dell’intervista si è sposato a 93 anni, con Alessandra, che di anni ne ha 51. E Paolo Conti che ha ripreso la notizia data da Dagospia, apre il pezzo con una poesia di Zavoli struggente:

“La pioggia si è indurita all’improvviso
mentre il ventro la sbatte sopra il molo 
come gli stracci contro il lavatoio,
ma non viene alla bocca una parola, 
e ci stringiamo al poco che rimane 
l’uno dell’altra …”.

Non si invecchia dentro, allora, se nella vita c’è poesia, bellezza. E anche uno sguardo dentro a un corpo di lunga vita, ha un fascino profondo. Come quello di Paolina, 90 anni, unica abitante di Socraggio, borgo della Valle Cannobina, che vive fra le pietre di quell’abitato con poche case, ammantato dal silenzio. “Un silenzio bellissimo – dice – soprattutto di notte.” E non accende mai la televisione perché lo spettacolo delle stelle in cielo, di notte, basta da solo a riempire il cuore.

Lei ha 90 anni, e il 28 agosto ne compie 91, ma non si può pensare a una persona così dicendo "vecchia". La vecchiaia dentro si alimenta con la noia, ma chi si alza al mattino e vive in simbiosi con la natura e i suoi ritmi ha solo il tempo di stupirsi. Che la vita c’è.