Da Casa Largher il prodotto certificato halal che ha conquistato il pubblico di Golosaria

Il pastrami è forse lo street food più diffuso al mondo, nato nell’Europa dell’Est dalla cultura ebraica: l’etimologia del termine pastrami deve essere ricondotta alla voce yiddish pastromè, dalla quale derivano anche il russo pastromà, il turco pastirma e l’armeno bastourma. Ha conosciuto la consacrazione internazionale negli Stati Uniti dov’è arrivato a seguito della migrazioni di europei di religione ebraica alla metà dell’Ottocento, provenienti per lo più dall’area dell’Impero Austro-ungarico di cui era parte anche il Trentino.

E non è un caso: la sua modalità di preparazione, quella di un prodotto di salumeria cotto, speziato e a volte leggermente affumicato, non è infatti dissimile da prodotti già radicati nella tradizione trentina. Da qui l’idea di Casa Largher (Strada Lago Santo, 3 - tel. 0461683082) di Cembra (Tn), già celebre per la carne salada, di lavorare su questo prodotto fino ad arrivare a due prototipi: Classic e Brick. Queste linee di prodotto a loro volta si sviluppano in quattro tipologie di aromatizzazione: red peppered, black peppered, smoked e natural. Il Pastrami Classic è riconoscibile dalla forma irregolare del taglio anatomico utilizzato (il brisket).

Il Pastrami "brick" è riconoscibile dalla forma a mattonella ottenuta dalla cottura in stampo come per i prosciutti cotti. Per farlo conoscere al grande pubblico, Casa Largher ha deciso di portarlo con un food truck all’attenzione del grande pubblico, nelle sue varie tipologie, preparato semplicemente con una punta di senape. A Golosaria è stato uno dei prodotti di maggior successo, straordinario per profumi e morbidezza, leggero senza perdere in gusto. Con un vantaggio in più: la certificazione halal.