Marco Colzani, artigiano dell’essenziale, firma una linea di succhi. Unici.

Marco Colzani è un genio. Diciamolo pure. Camice da chimico, aspetto stralunato (con capello ribelle) e la capacità di creare i succhi di frutta più buoni che possiate immaginare. Il motivo di questo (entusiastico) giudizio è duplice. Da un lato la consistenza sottile, quasi setosa in bocca, elegante. Dall’altro la pulizia dei profumi al naso, mai eccessivi, anzi didascalici, capaci di esprimere perfettamente il frutto all’acme della maturazione.

Abbiamo volutamente utilizzato termini della sommellerie per descriverli, perché stiamo parlando di un prodotto concettualmente più vicino a un vino che a un succo di frutta. Infatti nell’etichetta (ridotta alle dimensioni minime per dimostrare anche esteriormente l’essenzialità del prodotto) è riportata origine, cultivar e anno di raccolta della frutta. Colzani, che arriva da una famiglia di pasticceri e di formazione è un enologo, spiega di aver concepito i suoi nettari di frutta proprio come Millesimati. Per produrli utilizza solo frutta fresca (che in meno di 24 ore arriva dal campo al laboratorio) comprata quando ancora è sulla pianta e portata appositamente dal contadino al giusto grado di maturazione. La frutta viene raccolta, lavata e mondata a mano, per poi essere frullata a freddo e in sottovuoto, essenza di un procedimento che permette di preservare gusto e aroma dall’ossidazione senza aggiunta di conservanti e additivi.

Per capire il risultato dovete provare la pera (dall’Emilia Romagna), i lamponi (del Trentino e del Lago di Como), l’arancia (di Ribera), la fragola (della Basilicata), il ribes rosso (della Valtellina) o il gusto che più ci ha stupito quando l’abbiamo incontrato a Vinitaly: l’uva americana raccolta in Piemonte. Ha realizzato, in collaborazione con il ristorante Trussardi alla Scala di Milano, un ottimo cocktail alla frutta analcolico a base di pompelmo, mela, lampone e lime. Oggi i suoi succhi sono proposti alla colazione nei migliori alberghi di Milano. Altrimenti si possono acquistare dallo shop on line (sul sito www.marcocolzani.it) o nel laboratorio di Carate Brianza (Mb), in piazza Risorgimento 1 (tel. 3386074194). Produce anche un cioccolato (C-AMARO) solo a base di zucchero di canna e fava di cacao. La bellezza dell’essenziale, anche in questo caso.