L'incredibile viaggio di 119 giorni porta a bordo di MSC Magnifica una selezione di chef tra i migliori al mondo

Metti in uno stesso viaggio l'italiano Carlo Cracco, lo spagnolo Ramón Freixa o l'indiano americano Vikas Khanna. Poi aggiungi lo chef nippo americano Roy Yamaguchi e il cinese Jereme Leung, o ancora il brasiliano Allan Vila Espejo e il colombiano Jorge Rausch fino ad arrivare al franco canadese Serge Dansereau e al pasticcere Jean-Philippe Maury, le cui creazioni sono conosciute in tutti i continenti.

 

Un tourbillon di nomi e soprattutto di piatti realizzati appositamente per deliziare gli ospiti di quella che si annuncia essere una delle esperienze turistiche più esaltanti che si possano fare: la crociera intorno al mondo di MSC. La compagnia, che negli ultimi anni ha saputo distinguersi per un'offerta gastronomica prestigiosa, ha voluto lasciare il segno negli ospiti di questo lungo tragitto proprio puntando sulla cucina. Nove grandi cuochi per nove cene da urlo preparate direttamente dagli chef con il loro staff che è salito a bordo per curare direttamente il menu della serata e dialogare con gli ospiti. Concentrarsi sulle stelle però sarebbe un errore, perché 

tutta l'offerta gastronomica della crociera intorno al mondo è di altissimo livello. 



Il Corporate Chef MSC Crociere Francesco Laforgia e il Pastry Chef Bruno Zaza delizieranno infatti gli ospiti con 237 menù diversi senza precedenti serviti nei ristoranti principali o nel Sahara Buffet con la presenza di tanti piatti tematici che permetteranno agli ospiti di vivere anche a tavola la crociera intorno al mondo. Ma quali saranno le mete da gustare nel viaggio e a tavola? I Caraibi poi Costa Rica, Nicaragua, Guatemala e Messico, arrivando fino a San Francisco. Il viaggio proseguirà verso le isole Hawaii, Tahiti, Bora Bora, Samoa e Fiji, per raggiungere successivamente la Nuova Zelanda e l’Australia con tappe a Sydney e Melbourne. Si farà poi rotta verso Singapore, Malesia, Thailandia, Sri Lanka e Maldive. Poi sarà la volta di Dubai, Oman e Giordania, per tornare infine nel Mediterraneo. La crociera terminerà a Genova il 3 maggio.



L'esperienza si potrà ripetere anche nel 2020 e nel 2021

con itinerari però ancora diversi. L'edizione 2020, per cui ci sono ancora (pochi) posti prevede tappe a Ushuaia, il villaggio più a sud del mondo, poi Rapa Nui, Darwin in Australia, Valparaiso in Cile, Mumbai in India e Salalah in Oman. Nel 2021 invece la rotta sarà maggiormente concentrata sull'Estremo Oriente con tappa in alcune città iconiche come Los Angeles, Sydney e Tokyo.