Entriamo nella settimana di Golosaria Milano. Tutti i motivi per esserci, la comodità della nuova location

Inizia la settimana più attesa, quella di Golosaria Milano che celebra i 10 anni. Perché questo evento? Per il gusto di fare incontrare i migliori produttori che da oltre vent'anni raccontiamo direttamente al pubblico. La svolta fu nel 2000 quando alla Palazzina di Caccia di Stupinigi a Torino aprimmo la presentazione della nostra guida anche al pubblico. E fu un successo. Poi Milano, nel 2006, con la prima edizione a Palazzo Mezzanotte, arrivarono diecimila persone.
Ogni anno un'idea, un'innovazione da regalare a Milano , e sempre nuovi produttori che si affacciavano al mondo del gusto. E siamo ai 10 anni, che vogliamo celebrare come una festa per chi ci ha seguito e per chi continua ogni mattina a lavorare per rendere visibile il saper fare italiano.

Saremo al MiCo Milano Congressi (entrata viale Scarampo), con la fermata Portello della nuova linea metro Lilla proprio sotto l'ingresso, e 900 posti auto sulla terrazza. Una location comoda, rilassata, per stare un giorno intero con i 100 produttori di vino, i 15 di birra, i 150 del food, i nostri partner e le 12 idee del futuro di cucina di strada.

Ma non è finita, perché saranno 80 gli incontri dedicati al cibo e al vino, compresi i talk show, tutti gratuiti. Arriveranno i campioni del mondo del vino, arriveranno buyer e giornalisti  fin dal Giappone,  arriveranno tutti i migliori cuochi d'Italia che lunedì saluteranno la prima edizione della nuova guida Gatti&Massobrio.

Perché esserci? Perché questa rappresentazione della qualità italiana così concentrata non si è mai vista, fra tradizione e innovazione, gusto ai massimi livelli e racconto. Bisogna assicurarsi subito il biglietto, acquistandolo oline (ma ci saranno, ovviamente, anche le casse in loco), magari dopo aver visionato tutto il programma e tutte le presenze sul sito www.golosaria.it.

E poiché questo weekend ad Expo sarà problematico per gli ingressi, a Golosaria c'è un compendio di conoscenza che non è entrato nel sito di Rho Pero, ma lo guarda in linea d'aria, quasi a voler dire che il futuro del gusto italiano è qui.

Vi aspetto in tanti, invitate i vostri migliori amici.