Nel weekend seconda edizione del Genova Beer festival con 15 tra i migliori birrifici artigianali

15 tra i migliori birrifici artigianali, 100 birre alla spina, 8 street food e cucine d'autore, e poi laboratori, conferenze, uno spazio dedicato agli homebrewers, l'area bimbi con lab a tema. Nel weekend – da venerdì 21 a domenica 23 ottobre – si svolgerà la seconda edizione del Genova Beer Festival, nei saloni della settecentesca Villa Bombrini (Genova Cornigliano – via Muratori), organizzato dall'Associazione Culturale Papille Clandestine.

Dietro le spine, saranno presenti i birrai in prima persona, che racconteranno l’evoluzione di vent’anni di birra artigianale in Italia. Di grande qualità la lista dei birrifici partecipanti: ci saranno i liguri Maltus Faber, Fabbrica Birra Busalla, Nadir e Scarampola; i piemontesi Canediguerra, Civale, Kamun e Croce di Malto, i lombardi Lambrate (il cui mastro birraio Fabio Brocca è stato nominato Birraio dell'Anno), Hammer, Brewfist, Rurale, Lariano; il toscano Birrificio del Forte, a cui si aggiungerà Lord Chambray, primo e unico microbirrificio di Malta, che è anche il birrificio più a sud d’Europa e che a Genova porterà in anteprima italiana le sue birre alla spina.

Ricca anche l'offerta gastronomica, con otto tra street food e cucine d’autore: ci saranno trofie al pesto; hamburger, panini e bruschette gourmet; pizze e focaccia col formaggio; fritti, piatti di pesce e cucina dell'Est Europa.
L’anno scorso nei tre giorni hanno partecipato 3500 persone - spiegano gli organizzatori – E quel che ci ha fatto più piacere è stato vedere nei mesi successivi molte birre presenti al festival servite nelle spine dei locali genovesi”.
Tra gli appuntamenti da non perdere, le degustazioni guidate dagli esperti Simone Cantoni (sabato ore 17) e Lorenzo “Kuaska” Dabove (sabato ore 21).

Novità di questa edizione, la presenza degli homebrewers, ben 24, di cui un terzo provenienti da fuori Liguria, che porteranno le loro birre prodotte in casa per farle assaggiare ad una giuria di esperti e birrai professionisti che sono partiti, come molti, dalla birra fatta in casa. Ci sarà anche spazio per tre birrifici liguri esordienti, che presenteranno (domenica, ore 14) la loro produzione al festival, mentre alcuni dei migliori ristoratori genovesi proporranno un loro piatto pensato in abbinamento alla birra (domenica, ore 17).

L’ingresso al Genova Beer Festival costa 6€ ed è un contributo per il finanziamento della manifestazione e delle attività dell’Associazione Culturale Papille Clandestine. Per assaggiare le birre, occorrerà acquistare i gettoni presso l’apposita cassa: ogni gettone costa 1 € e permette una degustazione di 10 cl di birra. Ampio parcheggio gratuito a disposizione, e se non si vuol guidare, c'è la convenzione (10% di sconto) con la Cooperativa Radio Taxi Genova.