Quando i sapori delle confetture vanno "d'amore e d'accordo"

Si può fare i degustatori di vino in solitudine, ma non quello di confetture. Questo lo dico dopo aver visto tutta la mia famiglia munita di cucchiai per assaggiare una novità davvero eccellente che mette alla prova la fantasia. Eh sì, perché queste confetture extra “D’Amore e d’Accordo” dell’azienda Giuso di Bistagno (Al) danno la spalla a nuovi e originali abbinamenti.

Dal 1919 specializzata nella produzione di confetture e frutta candita, oggi Giuso (reg. Cartesio – tel. 0144359411) è una delle aziende leader nella produzione di ingredienti composti e semilavorati per la pasticceria e la gelateria in ben 35 Paesi del mondo.

Ma l’ultima novità è appunto la linea di confetture extra D’Amore e d’Accordo, realizzate solo con frutta raccolta al momento della giusta maturazione, poi trasformata con un metodo di lavorazione “gentile”, che prevede cotture a basse temperature per preservare sapori e proprietà originali dei frutti. Quindi confetture polpose, con tanti morbidi pezzi, dal sapore pieno della frutta appena colta. E poi i gusti, tutti innovativi che nascono dall’unione di due sapori diversi ma che vanno “d’amore e d’accordo”, quindi adatte sia per essere spalmate sul pane sia per essere abbinate ai prodotti salati come formaggi, carne e pesce. Ecco per esempio l’arancia e cannella (da provare con il filetto di manzo), la pesca e limone (con sedano e formaggio di capra o con la tartare di tonno), la mirtillo e lampone (con i nuggets di pollo), la fichi e noci (con la toma stagionata), la marroni e vaniglia con il lardo di colonnata oppure semplicemente così, come un dessert a sé (buonissima). Eccellente la pere e zenzero (con i gamberi in tempura), ma anche la ciliegia e amarena e la novità di albicocca e rosa canina per le quali vi sfidiamo a trovare gli accostamenti più azzeccati. Sono tutte prodotte impiegando 100 grammi di frutta per 100 grammi di confettura e dolcificate con solo zucchero di canna. Fantastiche!