Un negozio di alimentari italiani: si è avverato il sogno di Asad Ullah dal Bangladesh

Eat Alì: è questo il nome di un piccolo negozio di alimentari aperto a Torino (zona Vanchiglia - corso Belgio, 42) da Asad Ullah (nella foto tratta da La Stampa), un ragazzo proveniente dal Bangladesh.

Il nome richiama immediatamente quello di un marchio ben più famoso e infatti l’ispirazione - confessa Asad sulla Stampa - è arrivata proprio dalla catena fondata da Farinetti. Ma c’è anche il contenuto: “Ho scelto di non aprire un negozio di prodotti etnici per stranieri. Io volevo vendere prodotti italiani”. Il suo scopo è infatti quello di raggiungere una vasta clientela, e quindi soprattutto gli italiani che vogliono prodotti nazionali. A cominciare dal vino, con più etichette principalmente piemontesi di Barbera e Dolcetto, ma anche pasta, olio extravergine, e molto altro.

È da vent’anni in Italia, Asad, e prima di aprire questo negozietto ha fatto diversi altri lavori, finché ha deciso di mettersi in proprio e ora, affiancato dal nipote Zahid, ha iniziato questa nuova avventura, subito diventata celebre grazie a uno scontrino postato su Facebook. In bocca al lupo!